Coronavirus F1: GP Bahrain e GP Vietnam, tra mille dubbi e ipotesi

La diffusione del Coronavirus sta mettendo in ginocchio anche il mondo dello sport, Formula Uno compresa, tra mille dubbi e incertezze tra qualche giorno partirà il Mondiale 2020 dall’Australia.

Australia

Ed è proprio qui che è arrivata la notizia di tre possibili casi di contagio, due all’interno del team Haas e uno in McLaren. Positivo invece, il turista che soggiornava all’interno della struttura dell’Albert Park, a pochi passi dal circuito di Melbourne.

Tra rabbia, polemiche riguardanti accordi FIA e DAS Mercedes, il GP di Australia 2020 si farà, ma purtroppo sono tante altre le gare che rischiano di saltare a causa della situazione Covid-19.

Cancellato al momento il gran premio di Cina, spuntano altri due gran premi a rischio, il GP del Bahrain e quello del Vietnam.

Bahrain:

Il Gran premio del Bahrain si correrà subito dopo l’Australia, nel weekend che va dal 20 al 22 marzo. Quello che al momento sappiamo è che il governo ha imposto delle restrizioni, soprattutto per chi arriva da Paesi come l’Italia.

Per quanto riguarda invece la gara vera e propria, nei giorni scorsi è spuntata una nuova ipotesi, quella di limitare l’accesso soltanto agli “addetti ai lavori” solo a chi, lavora in Formula 1 e i media indispensabili. Il GP del Bahrain quindi, potrebbe corrersi a porte chiuse.

Ore decisive per il gran premio del Vietnam

Tutta un’altra storia invece, per il gran premio di Hanoi. Sul posto c’è Chase Carey, presidente F1 che sta valutando la situazione per questo gran premio, in programma il 5 aprile.

Entro il 13 marzo, dovrà essere stabilito se ci sono le condizioni per lo svolgersi del GP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *