F1 2020

F1 2020: previsti per ora 22 GP – il calendario

Il calendario del 2019 non è ancora giunto al termine, con nove gare ancora tutte da scoprire ma gli occhi sono già tutti puntati sulla F1 del 2020. Da qualche ora, infatti, abbiamo avuto modo di scoprire il calendario che ci accompagnerà per tutta la prossima stagione.

Il 2020:

Sarà un anno pieno di grandi sorprese e sarà anche un anno molto lungo, infatti saranno ben 22 le località che dovranno ospitare il Circus.

Mancherà il gran premio di Germania, ma non è del tutto escluso dal calendario, non per il momento, infatti nel caso in cui la Germania dovesse siglare l’accordo per ospitare la Formula Uno, sarebbero 23 i gran premi in totale.

F1 2020: il ritorno dell’Olanda

Torna in calendario il gran premio di Olanda, il circuito di Zandvoort è infatti, pronto ad ospitare il prossimo anno, la Formula Uno, dopo una pausa che dura dal 1985 e che ha visto come ultimo vincitore Niki Lauda.

Un circuito lungo 4.307 metri, inaugurato per la prima volta nel 1948, dotato di 14 curve con un record assoluto stabilito da Max Verstappen, padrone di casa, che ha fatto segnare sul cronometro a bordo della sua Red Bull RB8 un tempo record di 1:19.511.

Accordo in extremis con la Spagna:

Montmelò stava per essere cancellata dal calendario, ma grazie all’accordo ritrovato e siglato proprio alla fine, il gran premio di Spagna non uscirà dal calendario, rientrando quindi in gara, il Bahrain arriverà con una settimana di anticipo rispetto al calendario di quest’anno.

Gran premio d’Italia:

Cresce ancora l’attesa per il gran premio di Italia, presente sul calendario del 2020 ma accompagnato da un asterisco, che sta ad indicare proprio il fatto che manca ancora la conferma finale che potrebbe arrivare la prossima settimana, proprio durante la settimana italiana.

Calendario provvisorio del 2020:

  • 15 marzo: GP d’Australia
  • 22 marzo: GP del Bahrain
  • 5 aprile: GP del Vietnam
  • 19 aprile: GP di Cina
  • 3 maggio: GP d’Olanda
  • 10 maggio: GP di Spagna
  • 24 maggio: GP di Monaco
  • 7 giugno GP di Azerbaijan
  • 14 giugno: GP del Canada
  • 28 giugno: GP di Francia
  • 5 giugno: GP di Austria
  • 19 luglio: GP di Gran Bretagna
  • 2 agosto: GP di Ungheria
  • 30 agosto: GP di Belgio
  • 6 settembre: GP di Italia
  • 20 settembre: GP di Singapore
  • 27 settembre: GP di Russia
  • 11 ottobre: GP del Giappone
  • 25 ottobre: GP degli Stati Uniti
  • 1 novembre: GP del Messico
  • 15 novembre: GP del Brasile
  • 29 novembre: GP di Abu Dhabi

Ovviamente, ancora il calendario è soggetto a cambiamenti, dato che si tratterebbe di una bozza provvisoria di quello che potrebbe aspettarci nella prossima stagione di motori.

Infatti, si tratta di una bozza che dovrà ancora essere approvata dal Consiglio Mondiale della FIA, una volta approvato diventerà definitivo.

F1 2020, Un anno record:

Si tratterà di un anno record, con 22 gran premi e come visto sopra, il gran premio inaugurare rimarrà quello di Australia, si passerà poi al Bahrain, mentre la settimana che andrà dal 3 al 5 aprile avrà tutti gli occhi puntati, infatti farà il suo ingresso in scena il gran premio del Vietnam, la new entry dell’anno, il Vietnam farà il suo debutto in Formula 1 e diventa così la trentaquattresima nazione che ospita il Circus.

La parte europea partirà a maggio con il gran premio di Olanda, un gran premio assente in calendario da circa 35 anni.

La stagione si concluderà, come sempre ad Abu Dhabi, palcoscenico di una delle gare più belle di tutto il mondiale, che si concluderà, quindi il 29 novembre, qualche giorno prima del previsto.