Max Vestappen: “Avrei potuto fare la pole”

Dopo la qualifica del Gran Premio di Monaco il giovane olandese della Red Bull è deluso del secondo posto ottenuto sotto regime di bandiera rossa esposta subito dopo l’incidente di Charles Leclerc.

Secondo posto quindi per Max con una Red Bull che sicuramente sembrava avere tutte le carte in regola per puntare alla pole sul circuito di Montecarlo, ecco le parole di Max subito dopo la bandiera rossa: “Peccato per la bandiera rossa. Mi sentivo a mio agio per le qualifiche, avevo preparato bene l’ultimo giro. Nessuno aveva fatto il miglior tempo nel primo tentativo, avevamo pensato di fare due giri e stavo andando bene, purtroppo la bandiera rossa ci ha rovinato la possibilità di fare la pole”.

Le parole di Mattia Binotto

Verstappen a caccia della vittoria:

Domani sicuramente per Max Verstappen la partenza sarà decisiva per il mondiale piloti, anche perchè Lewis partirà dalla settima posizione: “Per ora è stato un ottimo weekend, abbiamo recuperato molto”

Ma Lewis Hamilton riuscirà ad arrivare sul podio? Sicuramente il britannico è deluso del settimo posto e Mercedes ha fatto molta fatica in questo weekend su uno dei circuiti più complicati di tutto il calendario e con quasi nessun punto di sorpasso.

Poi continua così il pilota della Red Bull: “Peccato, stavo andando forte, Charles non l’ha fatto apposta, è sfortuna. Penso che ci sia una bella differenza quando un pilota fa un errore e colpisce il muro e quando un pilota lo fa intenzionalmente, Charles è finito alle Piscine e ha rotto l’ala, io sono finito lì due volte”.

La griglia di partenza del GP di Monaco:

  1. Charles Leclerc (Ferrari) 1:10.346
  2. Max Verstappen (Red Bull) +0.230
  3. Valtteri Bottas (Mercedes) +0.255
  4. Carlos Sainz (Ferrari) +0.265
  5. Lando Norris (McLaren) +0.274
  6. Pierre Gasy (Alpha Tauri) +0.554
  7. Lewis Hamilton (Mercedes) 0.749
  8. Sebastian Vettel (Aston Martin) +1.073
  9. Sergio Perez (Red Bull) +1.227
  10. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) +1.433
  11. Esteban Ocon (Alpine)
  12. Daniel Ricciardo (McLaren)
  13. Lance Stroll (Aston Martin)
  14. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
  15. George Russell (Williams)
  16. Yuki Tsunoda (Alpha Tauri)
  17. Fernando Alonso (Alpine)
  18. Nicholas Latifi (Williams)
  19. Nikita Mazepin (Haas)
  20. Mick Schumacher (Haas)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *