F1, Binotto: “Siamo preoccupati per il cambio di Leclerc”

Dopo le qualifiche del Gran Premio di Monaco, il team pricipal della rossa può tirare un sospiro di sollievo. La Ferrari infatti, ha chiuso con un primo posto di Charles Leclerc e con un quarto posto di Carlos Sainz, realizzando così la miglior prestazione che a Maranello mancava dal 2019.

Sicuramente un risultato che fa ben sperare dopo il 2020 disastroso per Ferrari, ecco le parole del team principal del Cavallino subito dopo le qualifiche di Montecarlo: “C’è un po’ di apprensione per la macchina di Charles, che controlleremo, soprattutto per il cambio. Carlos invece, è amareggiato perchè era convinto di poter fare meglio, ne sono convinto anche io. Ovviamente, siamo contenti di come sta andando il weekend indipendentemente dal risultato di oggi. La nostra macchina si è rivelata velocissima su questo circuito”.

L’incidente di Charles Leclerc a Monaco

E’ domani però che si fanno i punti…

Mattia Binotto continua così poi la sua intervista: “In ottica gara saranno fondamentali la partenza e il pit-stop, come sempre. Quindi quello che bisognerà capire sarà l’usura delle gomme al momento della sosta. Non è affatto scontato avere Verstappen alle spalle dopo la prima curva, però partiremo davanti e sono convinto che si possano raccogliere abbastanza punti domani”.

I danni alla monoposto di Charles:

Sicuramente ci vorrà ancora qualche ora per capire l’entità dei danni alla monoposto di Charles: “Dobbiamo smontare tutto il posteriore e verificare le sospensioni e il semiasse, attenzionando il cambio e il differenziale. Il cambio ci preoccupa molto”.

Domani quindi, dovrebbe essere una gara che potrebbe far portare a casa molti punti alla Ferrari che su questo tracciato sembra essere perfetta: “La macchina si comporta bene nelle curve a bassa velocità, probabilmente ci manca qualcosa nell’alta velocità ma comunque questo è un buon presagio per la stagione che è ancora lunga”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *