Malore Eriksen durante Danimarca-Finlandia, è fuori pericolo

Christian Eriksen centrocampista dell’inter durante la partita di Euro 2020 di oggi, Danimarca-Finlandia si è accasciato a terra al 43′ lasciandoci tutti con il fiato sospeso.

Notizie confortanti

La federazione danese ha da poco annunciato che: “Christian Eriksen è sveglio e rimane in condizioni stabili. Resterà in ospedale per sottoporsi ad ulteriori accertamenti”.

Una notizia che aspettavamo da quando oggi, al 43esimo minuto di Danimarca-Finlandia si è accasciato a terra. La partita era iniziata alle 18 di pomeriggio, ripresa poi per volere dei giocatori in campo alle 20:30, infatti, entrambe le squadre hanno deciso di voler tornare a giocare soltanto quando sarebbero arrivate notizie rassicuranti su Eriksen.

Eriksen è fuori pericolo:

“Respira e riesce a parlare, è fuori pericolo” poche parole ma rassicuranti quelle dell’agente Martin Schoots. Arrivano poi altre notizie confortanti, il giocatore dell’Inter avrebbe parlato con i suoi compagni di squadra dal suo letto di ospedale, rassicurandoli sul suo stato di salute.

Paura in campo:

Silenzio, un silenzio gelido al Parken di Copenaghen, al 43′ di una partita che doveva essere come tante, Eriksen si accascia a terra mentre stava correndo, le sue gambe si sono piegate improvvisamente ed è caduto con la faccia in avanti. Da subito ci sono pochi dubbi, la situazione è grave. Immediati i soccorsi in campo, tra i giocatori spaventati e increduli, con le mani fra i capelli.

Eriksen rimane immobile, lì per terra, subito un massaggio cardiaco con i giocatori della Danimarca che si mettono a cerchio per proteggere il compagno di squadra. C’è silenzio sugli spalti. Poi c’è il C.T danese Hjuan che parla al telefono, è la moglie di Eriksen che chiede di poter entrare in campo, lo stesso la abbraccia. Eriksen nel mentre viene messo su una barella e intubato, i sanitari lo trasferiscono d’urgenza all’ospedale più vicino, il Rigshospitlaet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *