F1, Marko: “Vettel? Che lasci la Ferrari se vuole tornare a vincere”

F1

F1, Marko e Vettel

La stagione di F1 passata è stata sicuramente difficile per Sebastian Vettel, ma anche per tutto il team Ferrari, ecco cosa pensa Helmut Marko.

Un 2019 da dimenticare:

Il 2019 è stato uno dei momenti più difficili per il quattro volte campione.

Una sola vittoria nel 2019, quella a Singapore e tanti, tantissimi errori, uno in ogni gara quasi.

Queste prestazioni sotto la media hanno spinto l’ex pilota della Red Bull, Helmut Marko a dare dei consigli a Seb.

Sono d’accordo con chi afferma che al momento Vettel non si trova nella top 3 dei migliori piloti, ma non è da sottovalutare anche perchè stiamo parlando sempre di un quattro volte campione del mondo“.

E ancora “Sebastian è un pilota che deve sentire l’appoggio di tutto il team, sentire il calore del nido. Questo accadeva quando era in Red Bull, ma ora in Ferrari non succede più. Avrebbe quindi bisogno di un ambiente diverso, dovrebbe cambiare squadra. Gli errori li commetti quando non ti senti sicuro, è una cosa che ti accade nel subconscio“.

F1, intanto Mattia Binotto si racconta:

Anche per il team principal della Rossa non è stata una stagione tutta rose e fiori, si è ritrovato a dover gestire due piloti importanti, come Vettel e Leclerc, che volevano tutto.

Non è stato quindi affatto facile ternerli a bada, e per Binotto al primo anno in Ferrari è stata una stagione tortuosa e piena di insidie.

All’inizio la priorità è stata affidata al quattro volte campione, a Monza però a farci sognare è stato però Charles.

Il duello è terminato in Brasile, con un disastro che ha lasciato l’amaro in bocca a tutti, questo disastro ha fatto in modo che nel 2020 la Scuderia fissi delle regole ben precise per non commettere più gli stessi errori.

Ma come sarà la Ferrari del 2020? quello che sicuramente già è stato confermato è la data di presentazione, dovremo attendere infatti, fino all’11 febbraio per scoprire la nuova rossa che sarà sempre opaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *