F1, Schumacher: “Con Mazepin non si può continuare così”

In casa Haas c’è ancora molta tensione tra i due piloti, Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Prima della settima tappa di questo Mondiale, in Francia, il giovane pilota russo ha affermato in un’intervista di non voler faresconti al suo compagno Mick Schumacher, affermazione che ha portato quest’ultimo ad uno sfogo subito dopo il GP di Francia: “Ho bisogno di parlare di nuovo con il team, così non si può andare avanti. E’inconcepibile”

Tensione quindi che diventa sempre più evidente agli occhi di tutti e sul GP di Le Castellet ha poi aggiunto: “Ho fatto il primo Q2 della mia carriera, sono felice di questo e sono soddisfatto in generale di come è andata la gara. Sapevamo sin dall’inizio che sarebbe stata una gara difficile ma sono rimasto ottimista. Non avevamo il passo per avvicinarci alle Williams questo significa che dobbiamo migiorarci, solo così possiamo diventare più competitivi”.

Il GP di Francia:

Ha messo in difficoltà diversi team, tra questi anche la Mercedes con un Lewis Hamilton che si è visto giù dal primo gradino del podio, forse a causa di un piccolo errore di strategia. A trionfare Max Verstappen che rimane in prima posizione in classifica con 131 punti, staccato ma di poco il sette volte campione, secondo in classifica con 119 punti, ma ancora il Mondiale è lungo e i giochi sono aperti. I due piloti della Red Bull entrambi sul podio hanno permesso alla Red Bull di piazzarsi in prima posizione nel Mondiale Costruttori con 215 punti.

Notte fonda in Francia per la Ferrari con entrambi i piloti del Cavallino fuori dai punti. 11° Carlos Sainz e 16° Charles Leclerc un risultato che ha permesso alla McLaren di ritornare in terza posizione nel campionato Costruttori.

Qui la classifica aggiornata dopo il GP di Francia.

Il prossimo Gran Premio si correrà in Austria, qui Lewis Hamilton dovrà inventarsi qualcosa se non vuole perdere punti preziosi in classifica, ci riuscirà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *