F1, Max Verstappen: “La situazione Ferrari non mi interessa”

Max Verstappen è sempre stato uno dei piloti al centro dell’attenzione all’interno del mondo della Formula Uno, questa volta però si dissocia.

Il giovane talento olandese della Red Bull nelle ultime ore ha affermato con certezza di non essere interessato alla polemica del motore della Ferrari SF90 del 2019.

La discussione:

Vi ricordate tutte le polemiche tra Red Bull e Ferrari che dal 2019 si sono prolungate fino ad oggi? La questione sul motore della Ferrari è diventato uno degli argomenti di discussione accesa all’interno dei paddock.

Ha fatto soprattutto discutere quell’accordo che la FIA avrebbe trovato con la Ferrari, un accordo segreto che non ha fatto trapelare alcun dettaglio.

Ma torniamo a Max Verstappen, il giovane pilota come sempre non ha utilizzato giri di parole e ha parlato della situazione Ferrari poco prima dell’annullamento del gran premio di Australia.

Le parole di Max:

”Non sono interessato alla questione Ferrari onestamente, lascio questi affari alla squadra”. Verstappen si è quindi dissociato da questa questione che ha fatto arrabbiare tutti i rivali, ad eccezione ovviamente, di Alfa Romeo e Haas.

Max subito dopo, ha espresso la sua opinione sul Covid-19, una pandemia che ha colpito tutto il mondo, anche quello dello sport. Il Coronavirus ha già annullato momentaneamente quattro gran premi.

Australia, Bahrain, Cina e Vietnam ma a queste quattro tappe potrebbero aggiungersi anche l’Olanda, la Spagna e Monaco.

“Non è bello quello che sta accadendo, ovviamente. Bisogna seguire le regole, non sono un medico e non so davvero come gestire questa situazione, mi limito solo a seguire le regole. Cerco di non pensarci troppo e spero che passi tutto in fretta. Dobbiamo aspettare”.

Il nuovo calendario:

Nella giornata di giovedì, Liberty Media dovrebbe incontrare tutte le scuderie per decidere e stabilire un altro calendario, sempre provvisorio che potrebbe partire da giugno e cancellare la pausa estiva per recuperare i gran premi annullati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *