F1 2020: 18 gran premi senza pausa estiva?

In questi giorni la FIA sta discutendo e sta prendendo delle decisioni sul futuro della Formula Uno del 2020.

Il mondiale sarebbe dovuto partire qualche giorno fa dall’Australia. GP di Australia che però è stato cancellato a causa della diffusione del Covid-19. Insieme a Melbourne, salteranno anche Bahrain, Vietnam e Cina. Il mondiale quindi, potrebbe iniziare a maggio direttamente dall’Olanda. Ma niente è ancora certo.

Mercoledì 18 marzo:

Proprio domani, i vertici della Formula Uno dovrebbero stilare una lista che riguarderebbe il calendario provvisorio del 2020, escludendo le gare già annullate e trovando un posto per quelle posticipate.

Il Coronavirus è infatti, una pandemia che purtroppo sta colpendo tutto il mondo.

Con ogni probabilità salterà la pausa estiva di agosto che sarà a utilizzata per poter recuperare delle gare, in modo da poter arrivare almeno a diciotto.

Team in isolamento fino al 28 marzo:

Quello che finora è certo è che tutti i team dovranno osservare l’auto isolamento fino alla fine di marzo, inoltre, nei prossimi giorni la FIA dovrà chiarire quando inizierà il campionato, considerando che anche l’Olanda potrebbe essere a rischio, così come Spagna eMonaco.

Probabilmente quindi, si inizerà il 7 giugno in Azerbaijaan per poter poi andare in Canada la settimana successiva. Tocca poi alla Francia e all’Australia. FIA sta valutando infine, se correre il gran premio di Spagna il 26 luglio tra Silverstone e Budapest.

Il 23 agosto potrebbe toccare poi all’Olanda poco prima del Belgio e l’Italia dovrebbe rimanere invariata il 6 settembre.

Abu Dhabi invece, potrebbe essere posticipato al 6 dicembre e il Bahrain potrebbe essere corso il 29 novembre. L’Australia invece, al momento non potrebbe essere recuperata. Neanche Monaco e Cina.

Ancora però è tutto da decidere e tutto da confermare, domani dovremmo sapere qualcosa di più al riguardo. Non perdetevi tutti gli aggiornamenti anche sui nostri social e sulla nostra pagina Facebook.

Info@f1racegp.com

Redazione@f1racegp.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *