Charles Leclerc e il messaggio importante per Sebastian Vettel

Il giovane pilota del Cavallino in una recente intervista ha mandato un messaggio importante al suo compagno di squadra (ancora per poco) Sebastian Vettel, ma ha anche parlato del lungo periodo di fermo e delle prospettive sul futuro.

Manca davvero poco…

All’inizio di questa stagione tanto attesa, un pò confusa e anche abbastanza difficile.

Il 5 luglio si correrà sul circuito di Spielberg, dove proprio l’anno scorso Charles Leclerc si è ritrovato ruota a ruota con il poi vincitore Max Verstappen.

L’attesa cresce, ma cresce anche per scoprire i nuovi equilibri all’interno del team in rosso, con Sebastian Vettel che lascerà alla fine di questo 2020 con un futuro ancora tutto da scrivere, che con molta probabilità sarà lontano dal mondo delle corse e con due piloti giovani in cerca di vittorie.

Il giovane monegasco, nonostante le varie incomprensioni con il pilota tedesco, ha riservato per lui soltanto parole dolci: “Con Sebastian ci siamo sentiti spesso in questo periodo di lockdown, per me, correre al suo fianco è stata una grandissima opportunità ed ho anche imparato molto da lui, soprattutto guardando il suo modo di lavorare e la sua esperienza. Sono fiero e orgoglioso”.

Il clima quindi, sembra essere meno teso rispetto a Interlagos 2019, dopo il contatto clamoroso tra le due Ferrari. Un contatto che ovviamente, aveva provocato il ritiro sia di Charles che di Seb, un contatto che ha provocato non poche polemiche, in quanti di voi lo ricordano? In questo 2020 però, apparentemente c’è calma, anche se domani le cose potrebbero cambiare.

Poi Charles, ha parlato anche di Carlos Sainz, che lo affiancherà nel 2021 al posto di Sebsatian: “Io e Carlos Sainz abbiamo un buon rapporto, ricordo il giorno in cui mi comunicarono che sarei andato alla Ferrari e immaginavo oggi, la sua emozione. Proprio per questo gli ho mandato un messaggio quando l’ho saputo”.

Ma cosa ci aspetta in questa nuova stagione?

Cosa ci aspetta in questa stagione che sta per partire? Ecco cosa ne pensa Charles: “Dobbiamo puntare al miglior risultato possibile, aspettiamo il primo Gran Premio per scoprire a che punto siamo. Mi manca molto correre su una pista vera e non vedo l’ora di guidare in Austria. La macchina? Sicuramente sarà molto simile a quella dell’Austrialia“.

ECCO COSA NE PENSA MATTIA BINOTTO SULLA FERRARI CHE VEDREMO IN AUSTRIA

SEGUIMI SU FACEBOOK

Scrivimi qui: info@f1racegp.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *