Rally Roma Capitale: Vince Basso – podio tutto tricolore

Rally Roma Capitale

Rally Roma Capitale - vince Basso

Rally Roma Capitale: come si è concluso? a vincere il 7° Rally di Roma è Giandomenico Basso con la sua Skoda, il podio è comunque tricolore a Roma.

Vittoria per Giandomenico Basso:

C’è chi è stato incollato sullo schermo e con il fiato sospeso fino alla fine, chi invece ha visto i momenti migliori della giornata, una cosa è però certa, questo settimo appuntamento a Roma, con questo magnifico sport ci ha lasciato con il iato sospeso fino alla fine.

A salire sul podio, anzi, a salire sul gradino più alto del podio è Giandomenico Basso con la sua Skoda Fabia R5.

Dopo di lui c’è Campedielli con la Ford Fiesta R5, la macchina più paparazzata di questi tre giorni di motori.

Terzo Crugnola anche con la Skoda Fabia R5, insieme a Ometto entrambi autori di una rimonta da sogno.

Rally Roma – cosa è successo?

Sono stati tre giorni davvero intensi per il motorsport, il rally di Roma ci ha davvero tenuti incollati fino alla fine, potendo constatare una gara davvero molto impegnativa, soprattutto arrivati alla PS4 Pico – Greci 2, in quel momento si è davvero ribaltato il corso di tutto il rally di Roma.

Esce di scena la coppia Rossetti – Mori con la Citroen C3 R5 inoltre, in quel punto avviene una foratura di Crugnola, che ha ribaltato la classifica e le sorti del podio.

A vincere, prima della foratura, infatti era proprio Andrea Crugnola, arrivato poi terzo, determinato per sistemare le sorti della sua gara, nonostante il tempo eccessivo per il cambio della gomma.

Crugnola inoltre, ha ricevuto il premio “Memorial Pasquale Amoroso” donato in ricordo del Dirigente Aci.

A Vincere…

E’ quindi la coppia Basso – Granai sulla Skoda Fabia R5, il veneto hanno ottenuto il successo durante metà della gara.

Non perdetevi il prossimo appuntamento il 30 agosto con il 55° Rally del Friuli Venezia Giulia!

Non perdetevi neanche l’appuntamento con la Formula 1 che si sposta in Germania, ecco tutti gli orari: GP Germania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *