Ferrari – Che disastro in Giappone! – Vince Bottas e la Mercedes conquista il sesto titolo

Ferrari

Ferrari - che disastro a Suzuka! Vince Valtteri Bottas

Una qualifica che prometteva tutto una gara che ha fatto perdere ogni speranza già dalla partenza.

Ed è proprio in partenza che sono stati commessi gli errori, da entrambi i piloti della Rossa, che hanno fatto svanire ogni possibilità di vittoria.

Una gara persa in partenza?

Allo spegnimento dei semafori, arriva il primo errore. Sebastian Vettel rimane piantato in partenza, permette così a Valtteri Bottas di poter fare un solo boccone di entrambe le Rosse, passa così da terzo a leader del gran premio.

Altro errore quello di Charles Leclerc, che prima in partenza rimane piantato insieme a Seb e dopo protagonista di un contatto in prima curva con l’olandese della Red Bull, Max Verstappen. I due sono ancora sotto investigazione.

Nel contatto Charles rompe l’ala anteriore che arriva su Lewis Hamilton. Nell’impatto saltano gli specchietti del monegasco e del britannico.

Gara compromessa per Max, che si ritirerà al quindicesimo giro.

Mercedes festeggia

Bravo Bottas che ha condotto la gara da vero leader del gran premio in una pista dove Mercedes vince dal 2014. Ottima la partenza, il finlandese ha saputo, infatti approfittare di un momento di distrazione di entrambi i piloti della Scuderia di Maranello e conquistare quindi il primo posto che ha permesso a Mercedes di conquistare il sesto titolo consecutivo nel mondiale costruttori.

Buona la gara di Carlos Sainz che chiude in quinta posizione con la sua McLaren e si piazza davanti a Charles Leclerc.

Va a punti anche l’australiano della Renault Daniel Ricciardo, protagonista di un’ottima rimonta. Chiude in settima posizione.

Nono Sergio Perez con la sua Racing Point, protagonista di un fuori pista all’ultimo giro del gran premio del Giappone. La sua posizione rimane però congelata secondo l’articolo 43.2 del codice sportivo della Formula 1.

Appuntamento in Messico:

Ci vediamo in Messico per il gran premio del Messico domenica 27 ottobre alle 20:10!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *