Ferrari: Di chi è la colpa?

Ferrari

Ferrari - Sebastian Vettel

Ferrari, ancora un altro brutto colpo per la scuderia di Maranello che si vede scivolare in ventesima posizione con la SF90 di Sebastian Vettel, ma cosa è successo esattamente? e cosa poteva andare meglio? ma soprattutto di chi sono le colpe?

Un sabato impossibile:

Una delle qualifiche peggiori per entrambe le Rosse che dopo aver dominato le prove libere scivolano molto dietro, in decima e in ventesima posizione.

Le qualifiche del gran premio di Germania non sono andate come previsto e Sebastian Vettel si trova a lottare con i fantasmi del passato.

Qui nel 2018 forse, ha perso il suo mondiale, uscendo fuori pista a pochi giri dalla fine.

Il tedesco della Ferrari, molto deluso dopo la sessione di qualifica e davanti al suo pubblico riferisce di aver perso subito potenza, appena uscito dai box. Una delusione molto amara che non riesce a buttare giù, proprio qui le aspettative erano molto alte e le sensazioni per il tedesco molto buone.

Mattia Binotto:

Il team principal della scuderia di Maranello si assume le responsabilità con grande rammarico e con grande delusione, soprattutto pensando ai tifosi presenti e quelli a casa, che si aspettavano una fila tutta rossa.

Un problema inaspettato, mai avuto in precedenza, che dovrà essere analizzato per capirlo al meglio ed evitarlo in futuro.

Charles Leclerc

Analizza quello che è successo durante le qualifiche in Germania e parla di un problema con il sistema della benzina.

Anche per lui non è stata una giornata fortunata, non è andata come previsto, quando tutti si immaginavano una prima fila tutta rossa.

Ovviamente, mai perdere le speranze fino alla bandiera a scacchi, in gara tutto potrebbe cambiare.

Il ricordo va al 2018, quando Hamilton a causa di problemi durante la qualifica si trova costretto a partire dal fondo, nonostante tutto però, il gran premio di Germania è stato vinta proprio dal cinque volte campione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *