F1 Verstappen: “Corro per vincere il Mondiale, non corro contro Hamilton”

Mancano ormai poche ore al GP di Jeddah di F1 e sarà di nuovo un faccia a faccia Lewis Hamilton – Max Verstappen ed è proprio a Jeddah che l’olandese della Red Bull potrebbe giocarsi il primo match point per la vittoria del suo primo Mondiale di F1.

Il Gran Premio dell’Arabia Saudita

Debutterà domenica 5 dicembre il Gran Premio dell’Arabia Saudita, il circuito di Jeddah infatti, si prospetta molto interessante. Interessante anche la lotta tra il pilota della Red Bull a caccia del suo primo titolo e l’iridato Lewis Hamilton i due sono staccati soltanto di 8 punti con l’olandese primo in classifica.

Concentrato durante la conferenza stampa, Max Verstappen ha affermato: “Io corro per il Mondale, non corro contro Lewis Hamilton o contro la Mercedes”.

Jeddah, un circuito importante per il Mondiale?

Verstappen, sempre molto concentrato ammette di non pensare al fatto che il GP dell’Arabia Saudita potrebbe diventare un vero e proprio match point: “Non penso a quello che potrà succedere domenica, il team è motivato e sappiamo che potrebbe essere una grande opportunità per noi. Vogliamo essere competitivi. Non posso dire ancora come sarà la gara di forza contro Mercedes su questo tracciato. Jeddah è un’incognita, nessuno sa come si comporteranno le macchine. E’ un circuito nuovo”.

Poi Verstappen continua: “Battere la Mercedes? Ci proviamo da tanti anni, se vinciamo sarà bello per noi. Vincere un Mondiale credo sia un risultato importante per chiunque”.

Lewis Hamilton contro Max Verstappen?

Molti hanno chiesto a Verstappen se un contatto con Hamilton peserebbe all’inglese in classifica: “Non penso a un contatto con Lewis, sono qui per dare il massimo in pista”.

Il pilota Mercedes Valtteri Bottas accanto all’olandese in conferenza stampa aggiunge: “Siamo professionisti, nessuno di noi cerca il contatto”.

Poi Verstappen riprende la parola e ripensa al passato: “Nel 2020 mi sono annoiato, il 2021 comunque vada è stata una stagione importante per la Red Bull”.

LEGGI ANCHE: BINOTTO, IL TERZO POSTO NEI COSTRUTTORI NON E’ IL NOSTRO OBIETTIVO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.