F1 | Ufficiale! Russell in Mercedes nel 2022

E’ ufficiale! George Russell sarà il nuovo pilota della Mercedes nel 2022 accanto a Lewis Hamilton!

Le voci giravano già da un pezzo ma sembravano essere così distanti, George Russell alla Mercedes al posto di Valtteri Bottas da sempre eterno secondo di Lewis Hamilton, chi l’avrebbe mai detto? E invece proprio oggi è arrivato l’annuncio ufficiale di un accordo che sembrava essere sempre più distante.

E Valtteri Bottas? Nel 2022 prenderà il posto del suo connazionale Kimi Raikkonen all’Alfa Romeo, forse, accanto ad Antonio Giovinazzi che al momento sembrerebbe essere senza un sedile.

Lewis Hamilton e George Russell insieme nel 2022

Il britannico ha saputo dimostrare sia in questa stagione che in quella passata d essere un grande talento e di essere affamato di vittorie, che con un team come Mercedes arriveranno sicuramente.

Un pilota alla guida di una Williams poco competitiva che però è riuscito a fare tutto il possibile, e forse, è proprio nel 2020 che è scoccata la scintilla, quando in occasione del Gran Premio del Bahrain ha avuto l’occasione di sostituire il campione iridato risultato positivo al Covid.

Purtroppo però, in quell’occasione gli errori di strategia del team gli negarono una vittoria già in cassaforte. Sicuramente il giovane pilota darà del filo da torcere al sette volte campione che da poco ha annunciato la sua permanenza in Mercedes.

Sicuramente non mancheranno i ruota a ruota tra i due nella prossima stagione, ma adesso chi prenderà quel sedile vuoto lasciato in Williams?

Proprio poche ore fa, Alpha Tauri ha annunciato il rinnovo della coppia formata da Pierre Gasly e Yuki Tsunoda, il team satellite di Red Bull quindi, è al completo.

Valtteri Bottas andrà in Alfa Romeo al posto di Raikkonen, mentre in Williams rimane un sedile vuoto accanto a Nicholas Latifi, il candidato perfetto al momento sembra essere il campione di Formula E Nyck De Vries, chiuse le porte ad Alexander Albon che potrebbe andare in Alfa Romeo togliendo il sedile ad Antonio Giovinazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *