F1 | Sebastian Vettel: “Mi sento a mio agio sulla nuova monoposto”

Ancora la Formula Uno tarda a partire ma la voglia di gareggiare è tanta da parte dei piloti.

A parlare è proprio Sebastian Vettel che messe da parte le questioni legate al possibile rinnovo dato che il suo contratto è in scadenza alla fine dell’anno, Seb ammette di trovarsi molto meglio rispetto al passato con la nuova monoposto. Non abbiamo ancora avuto modo di vedere la SF1000 in pista ufficialmente, ma il pilota della Ferrari ammette di trovarsi molto meglio con la monoposto Maranello, proprio perchè si adatta al suo stile di guida. Ovviamente, le certezze si avranno soltanto in pista ma le sensazioni sono buone perchè la macchina è sicuramente migliorata rispetto al 2019, la SF90 infatti, nella stagione passata era abbastanza veloce come abbiamo avuto modo di notare ma non aveva carico a sufficienza, questo il suo tallone d’Achille.

A Maranello hanno quindi lavorato per poter migliorare la situazione. 

“Per capire quanto siamo competitivi dobbiamo aspettare di partire, al momento però non sappiamo quando avverrà”.

Probabile ripartenza a luglio:

La Formula Uno potrebbe ripartire a luglio, dal gran premio di Austria che potrebbe farsi ma a porte chiuse, la situazione ovviamente è monitorata di ora in ora dalla FIA, che a breve dovrebbe comunicarci il da farsi.

Ma torniamo all’Australia, dove ammette il tedesco che sicuramente la Ferrari avrebbe trovato difficoltà a Melbourne, visti i problemi durante i test in Spagna.

Poi Seb torna a parlare della decisione del taglio dello stipendio e sulla possibilità di rimanere in Ferrari da secondo pilota.

“Io parlo regolarmente con Mattia (Binotto) ma anche con il resto del team, quando servirà saremo pronti ad affrontare l’argomento, ma ovviamente bisognerà attendere gli sviluppi della situazione” 

Poi Seb torna a parlare della questione power unit che ha creato un profondo dibattito “Non credo che abbiamo fatto qualcosa di illegale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *