F1 | Sebastian Vettel: “Ho fallito in Ferrari. Perchè? Per le lotte interne che non avrei dovuto fare”

Bull Ring on July 12, 2020 in Spielberg, Austria. (Photo by Dan Istitene - Formula 1/Formula 1 via Getty Images)

Manca poco ormai all’undicesimo appuntamento di questo insolito Mondiale 2020, la Formula Uno correrà in Germania per l’Eifel GP, al Nurburing, un circuito molto caro a Sebastian Vettel che tira le somme su quest’anno difficile in Ferrari che si concluderà tra qualche mese.

Nel 2021 il tedesco infatti, non vestirà più di rosso ma con i colori dell’incognita Aston Martin, scuderia che prenderà il posto della Racing Point, rimanendo comunque capitanata da Lawrence Stroll.

Al posto di Seb arriverà lo spagnolo Carlos Sainz che affiancherà Charles Leclerc.

Un campione del mondo ma non in Ferrari, il quattro volte campione ha infatti, ammesso di aver fallito il suo obiettivo, niente titolo quindi, ma perchè? Vettel ha spiegato molto apertamente che gli errori che ha commesso in cinque anni in rosso non sono stati soltanto quelli alla guida ma con molta probabilità anche quelli fuori dalla monoposto del Cavallino.

Le parole di Sebastian:

“Probabilmente non avrò nessun rimpianto quando guarderò alle mie spalle, è vero che ho fallito perchè il mio obiettivo era quello di vincere il Mondiale con la Ferrari e ho fallito, non sono riuscito a vincere. Ci sono cose che avrei dovuto e potuto fare meglio, lotte che non avrei dovuto portare avanti ma che comunque mi hanno portato dove sono ora. No, non parlo soltanto di cose accadute in pista, tante persone pensano che io abbia toccaato il fondo quando ho perso la macchina a Hockenheim con una pista metà bagnata e metà asciutta, io sto parlando di quello che è successo fuori dalla pista”.

Vettel azionista Aston Martin:

Intanto Seb non è soltanto un pilota ma molto di più, nelle scorse ore infatti, si è scoperto che il pilota è diventato azionista Aston Martin, come il team principal della Mercedes Toto Wolff. Una dichiarazione importante che è avvenuta nelle scorse ore durante la consueta conferenza stampa piloti in vista del GP dell’Eifel.

“Ho delle azioni in Aston Martin” Poche e semplici le parole di Sabastian che continua: “Sulla SF1000 abbiamo alcuni pezzi nuovi nella parte anteriore della monoposto, però non ci aspettiamo grandi passi avanti, speriamo soltanto in un piccolo vantaggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *