F1 GP Messico: Vince Hamilton, secondo Vettel e terzo Bottas

F1 GP Messico

F1 GP Messico - Tutta l'analisi

La F1 ha spento i riflettori sul GP del Messico, a vincere è Lewis Hamilton in un gran premio stravolto allo spegnimento dei semafori, il britannico è così, sempre più vicino al suo sesto titolo.

La partenza:

Una partenza che ha visto protagonista il primo pilota della Red Bull, Max Verstappen ed entrambe le Mercedes, prima un contatto tra l’olandese e Lewis Hamilton, poi un sorpasso su Valtteri Bottas che gli è costato una foratura. Tutto da rifare per Max.

Quanti errori!

Un gran premio sicuramente caratterizzato dagli errori ai box, prima una ruota non fissata sulla McLaren numero 4, quella di Lando Norris che lo costringe a ricostruire la sua gara, ottima fino a quel momento, rientra in pista doppiato di un giro, che diventeranno due nel corso del gran premio, gran premio che concluderà con un ritiro al cinquantunesimo giro.

Poi tocca ad Antonio Giovinazzi, per lui l’ennesimo errore da parte del team Alfa Romeo, perde un’infinità di tempo anche lui ed è costretto a rientrare tra gli ultimi in classifica.

Altro errore ai box, questa volta però è per Charles Leclerc che perde circa sei secondi, la gara quindi si riapre al 44 esimo giro.

Ritiro anche per Kimi Raikkonen, con un’Alfa Romeo che ha avuto un crollo improvviso

Ed è così che la Mercedes si mette a caccia della centesima vittoria, che conquista con grande facilità, merito forse di una strategia studiata a tavolino, merito forse di quell’errore ai box Ferrari oppure semplicemente merito della fortuna, arriva così la vittoria numero 100.

Ottimo risultato per il padrone di casa Sergio Perez, che mette la sua Racing Point in zona punti e chiude in settima posizione.

F1 GP Messico – ecco come si è concluso:

  1. Lewis Hamilton (Mercedes)
  2. Sebastian Vettel (Ferrari) +1.766
  3. Valtteri Bottas (Mercedes) +3.533
  4. Charles Leclerc (Ferrai) +6.368
  5. Alexander Albon (Red Bull) +21.399
  6. Max Verstappen (Red Bull) +68.807
  7. Sergio Perez (Racing Point) +73.819
  8. Daniel Ricciardo (Renault) +74.924
  9. Daniil Kvyat (Toro Rosso) +1
  10. Pierre Gasly (Toro Rosso) +1
  11. Nico Hulkenberg (Renault) +1
  12. Lance Stroll (Racing Point) + 1
  13. Carlos Sainz (McLaren) +1
  14. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) +1
  15. Kevin Magnussen (Haas) +2
  16. George Russell (Williams) +2
  17. Romain Grosjean (Haas) +2
  18. Robert Kubica ( Williams ) +2
  19. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) – ritirato
  20. Lando Norris (McLaren) – ritirato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *