F1: GP Francia – tutte le novità in arrivo a Le Castellet – Sebastian Vettel torna a parlare dopo la penalità del Canada

Sebastian Vettel al GP di Canada

Vettel (Ferrari al gran premio del Canada)

Formula 1 GP Francia quali saranno le novità?

Torna l’appuntamento con la Formula 1, questa volta in Francia, dopo esserci lasciati in Canada con una vittoria a sorpresa da parte di Lewis Hamilton, campione in carica, dopo una lotta ruota a ruota con Sebastian Vettel che con la sua SF90 ha comunque portato a casa il risultato migliore, ma non basta, complice anche una penalità arrivata al 48 esimo giro che è costata cara al tedesco della Ferrari, costringendolo a ben 5 secondi di penalità, arrivando sì primo davanti alla W10 di Lewis, ma a conti fatti a salire sul gradino più alto del podio è stato proprio l’inglese che intasca la settima vittoria Mercedes.

Lasciamoci alle spalle il passato.

Archiviata la penalità canadese, dopo un ricorso che non è stato comunque presentato la Rossa che comunque ha portato entrambi i piloti sul podio, con un secondo posto di Seb e un terzo posto di Charles, arriverà in Francia con qualche piccola evoluzione, spiega Seb, in un’intervista rilasciata qualche ora fa.

Al Paul Ricard la Rossa potrebbe quindi essere più avvantaggiata rispetto al 2018.

Abbiamo davanti infatti una pista dotata di lunghi rettilinei con curve che si alternano da veloci a lente, inoltre le condizioni meteo in questo momento sono davvero imprevedibili, una cosa certa è la temperatura prevista per il weekend di gara, altissima rispetto ai gp che ci siamo lasciati alle spalle.

Charles: “Ho dei bellissimi ricordi al Paul Ricard”

L’esordio a Le Castellet per il monegasco è arrivato lo scorso anno, alla guida dell’Alfa Romeo Sauber, ed è proprio in Francia che lo scorso anno Charles è riuscito ad accedere al Q3 per la prima volta in carriera, il monegasco aggiunge inoltre, che spera di poter fare un ottimo lavoro domenica.

Evoluzione Ferrari:

Quello che rimane del Canada è la voglia di ritornare in pista, queste le parole del Team Principal della scuderia di Maranello, Mattia Binotto che spiega le possibili novità che arriveranno in Francia.

Piccole evoluzioni ma importanti, che forse potrebbero aiutare le due monoposto in una pista particolarmente complicata.

Formula 1 GP Francia: Il Cavallino e la penalità:

Della penalità in Canada è già stato detto tutto o quasi, la notizia del mancato ricorso da parte della Scuderia di Maranello ha incuriosito un pò tutti, ma la Ferrari ha ufficializzato alla FIA che vuole aggiungere ulteriori dettagli al suo ricorso, al momento sospeso.

Passano quindi a setaccio nuovamente tutti i video di quella domenica si stupore che ha lasciato l’amaro in bocca un pò a tutti.

Vengono analizzati in particolare i video della “face camera” inoltre, è stata analizzata la telemetria, che avrebbe cambiato tutta la prospettiva del momento in cui Seb è rientrato in pista.

Pare infatti, che secondo i dati analizzati Seb avrebbe rispettato le regole, rientrando in pista utilizzando la traiettoria ideale, pare proprio che non avrebbe ostacolato Lewis Hamilton.

Probabilmente i video verranno analizzati nuovamente, per poter prendere una decisione e chiudere definitivamente la questione.

Formula 1 GP Francia: Renault in casa, riuscirà a fare del suo meglio?

Dopo un’ottima prestazione in Canada, con un Daniel Ricciardo che finisce sesto (Prima della Red Bull di Gasly) e settimo invece, Nico Hulkenberg ottenendo quindi il miglior risultato della stagione e forse anche di sempre, in Francia riuscirà a tornare in zona punti?

Il protagonista del weekend in Canada rimane comunque Daniel Ricciardo, che in qualifica riesce a piazzare la sua monoposto quarta, un risultato ottimo, soprattutto dopo un inizio di mondiale davvero sfortunato.

Una lotta con la Mercedes di Valtteri Bottas ruota a ruota che ci ha fatto sognare e poi il sesto posto, meritato.

Il team di Abiteboul riuscirà a fare di meglio in casa?

In Francia, per Renault arriveranno infatti, degli importanti aggiornamenti che potrebbero migliorare le prestazioni della monoposto, evoluzioni quindi che potrebbero consentire alla scuderia francese di avvicinarsi ancora di più ai top team.

Una Renault quindi, che potrebbe arrivare in Francia in modo nettamente migliore rispetto ad un passato non tanto distante, ricordiamo infatti i problemi avuti in Bahrein.

Non è ammesso quindi voltarsi indietro e il sesto e settimo posto ottenuti in Canada potrebbero essere considerati come una ripartenza da parte della scuderia francese.

Non ci resta quindi che aspettare il gran premio di Francia e per non perdervi proprio niente, seguiteci su Twitter e su Instagram!

Tutti gli orari del GP di Francia:

Si parte il 21 di giugno con le prove libere 1 a partire dalle 11:00, successivamente tocca poi alle prove libere 2 a partire dalle 15:00.

Sabato 22 giugno invece, non perdetevi le prove libere 3 dalle 12:00 e le qualifiche dalle 15:00.

Domenica 23 giugno invece segnatevi sul calendario il GP di Francia a partire dalle 15:10 in onda su Sky Sport F1 e in diretta testuale su https://f1racegp.com

Leggi anche: https://www.f1racegp.com/f1-gp-canada-la-ferrari-fara-ricorso/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *