F1| GP Canada – La Ferrari farà ricorso

Si sono spenti i riflettori sul gran premio di Canada, in una maniera che ha sconvolto un pò tutti, i 5 secondi di penalità inflitti a Vettel hanno scosso l’opinione pubblica, ma andiamo a rivivere cosa è successo ieri alla SF90 di Seb.

La gara:

Siamo al 48 esimo giro dei 70 previsti, Vettel sta dominando la gara, come ha fatto per tutto il tempo, anche all’uscita dai box per il cambio gomme.

Un lungo del tedesco alla curva 3, un rientro in pista che gli è costato caro in curva 4, 5 secondi di penalità e la vittoria.

Una vittoria che era della Ferrari, che è stata Ferrari già dalla pole di ieri.

Finisce così, quindi il gran premio di Canada, con l’amaro in bocca e con la vittoria, la settima su sette gare di una Mercedes.

Secondo Sebastian Vettel e terzo Charles Lecrerc.

La decisione:

La decisione quindi, quella di infliggere 5 secondi di penalità è arrivata quasi alla fine, quando in ogni caso non c’era più nulla da fare per il tedesco.

La gara si conclude così, con un Sebastian Vettel furioso e sotto i fischi di migliaia di spettatori.

Indignato anche il mondo social, che reputano inaccettabile la decisione presa.

Intanto la Ferrari ha annunciato che farà appello contro questi 5” inflitti a Seb che gli sono costati la vittoria al gran premio di Canada.

La scuderia di Maranello infatti, come tanti tifosi e non, non è convinta della decisione presa dai giudici.

Finisce così

Il gran premio di Canada, con una decisione presa che è costata cara alla Rossa, leader di tutto il mondiale.

Intanto però arrivano dei retroscena post gara, pare infatti che il compagno di squadra del tedesco non sapesse con esattezza cosa fosse successo.

L’appuntamento è per il GP di Francia il 23 giugno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *