F1: Binotto contro Vettel dopo il GP d’Austria

Tensioni su tensioni dopo il tanto atteso Gran Premio d’Austria. Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto ha sottolineato durante un’intervista post gara il grave errore commesso dal pilota tedesco che ha concluso in decima posizione a causa di un testacoda.

Sebastian Vettel ha confessato dopo la gara di ieri: “Sono contento di essermi girato soltanto una volta perchè stata una gara difficile, la macchina era molto difficile da guidare”. Poi il quattro volte campione ammette: “La mia gara è stata rovinata dall’episodio con Carlos Sainz. Si è spostato all’interno e ho perso il posteriore. Io comunque ho dato il massimo e la Safety Car ci ha aiutato. Un gran premio divertente, ma il risultato non è stato quello sperato”.

La risposta di Binotto:

Se Seb si ritiene soddisfatto, stessa cosa non si può dire sicuramente del team principal, Mattia Binotto che ha sempre una parola buona per tutti, questa volta non ha usato mezzi termini: “Con Sebastian abbiamo perso dei punti nel momento in cui Red Bull non ne ha fatti. Bisognava massimizzare e invece Sebastian ha commesso un errore. Lui dice che la macchina non era ben bilanciata? Se succede il pilota tende a sbagliare, ma comunque resta il fatto che si poteva fare di meglio”.

Il team principal, si congratula invece con Charles Leclerc che partito settimo riesce a salire sul secondo gradino del podio: “E’ stata una bellissima sorpresa e credo che nessuno se lo aspettava. Charles ha fatto una gara fantastica, ha difeso e ha attaccato e ha fatto anche degli ottimi sorpassi. Sono molto contento ma ovviamente non dobbiamo dimenticarci dei problemi di affidabilità che ha Ferrari. C’è ancora molto da fare e bisogna migliorare ogni volta”.

Sicuramente un Gran Premio d’Austria pieno di sorprese, dalle 3 Safety Car al podio scontato ma non troppo.

QUI IL COMMENTO POST GARA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *