Budget Cap Red Bull: Arriva la sentenza della FIA, spesa eccessiva ma infrazione minore

Pochi minuti fa è arrivata la sentenza della FIA che ha confermato l’infrazione commessa dal team Red Bull ma le sanzioni, cioè a cosa andrà incontro lo stesso team di Max Verstappen e Sergio Perez, saranno decise più avanti.

Il comunicato della FIA:

Poco fa è arrivata la conferma da parte della FIA che ci parla di una “violazione minore” da parte del team Red Bull, una violazione che riguarda come saprete, il budget cap che nell’ultimo periodo ha fatto molto discutere, sappiamo infatti, che nel 2021 si parlava di un tetto limite di 145 milioni di dollari che a quanto pare sarebbe stato superato sia dalla Red Bull che dalla Aston Martin.

Ovviamente, in questo limite rimanevano escluse tutte quelle operazioni che riguardavano la parte marketing, gli stipendi di entrambi i piloti e le spese relative agli spostamenti della squadra.

Cosa rischia la Red Bull?

Ancora non sappiamo a cosa andrà in contro la Red Bull, anche perchè le sanzioni saranno decise in seconda sede secondo quanto riportato dalla nota della Federazione e saranno decise grazie ad un collegio che giudicherà l’accaduto.

La nota della FIA:

Di seguito la nota rilasciata dalla Federazione che conferma di aver completato tutta la procedura di revisione riguardante il budget cap: “La FIA conferma che ha completato la revisione di tutta la documentazione presentata da ogni partecipante al Mondiale di Formula 1. L’amministrazione ha trovato conformi 7 dei 10 partecipanti: Aston Martin Aramco Cognizant Formula One Team, Oracle Red Bull Racing Williams Racing. La revisione effettuata ha riguardato tutti i partecipanti che hanno fornito il pieno sostegno e hanno fornito tutte le informazioi necessarie per poter valutare la loro situazione finanziaria nel corso del primo anno del nuovo regolamento. Tutti i partecipanti hanno agito in buona fede. La FIA in questo momento sta determinando la linea di condotta più conforme da intraprendere ai sensi del Regolamento finanziario nei confronti di Aston Martin e Red Bull”.

  • Aston Martin si trova in violazione procedurale del regolamento finaziario
  • Oracle Red Bull Racing: Violazione minore e procedurale e di spesa eccessiva del regolamento finanziario
  • Williams Racing: Avrebbe rispettato tutti i regolamenti finanziari ad eccezione di un precedente, sanato poi in modo tempestivo, collaborativo e trasparente.

In regola tutte le altre squadre; Mercedes, Ferrari, McLaren, Alpine, AlphaTauri, Alfa Romeo, Williams e Haas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.