Brutte notizie per Leclerc, Ferrari cambia la PU dopo l’incidente in Ungheria

La partenza del Gran Premio di Ungheria 2021 ha avuto il sapore di una partita di bowling, a giocare? Il finlandese della Mercedes Valtteri Bottas ma non solo, al centro delle numerose penalità anche il pilota dell’Aston Martin Lance Stroll che dopo una pericolosa manovra ha colpito la Ferrari di Charles Leclerc, per il monegasco la gara si è chiusa prima del primo giro.

Ferrari e i danni alla SF21:

Un contatto che ha compromesso la gara del giovane monegasco del Cavallino, già virtualmente sul podio dopo l’uscita di Valtteri Bottas, Sergio Perez e Lando Norris ma che ha anche danneggiato la monoposto numero 16, la conseguenza? Il cambio del motore quando restano ancora 12 gare da correre.

Come ben saprete, alla quarta sostituzione scatta una penalità sulla griglia di partenza. A comunicare l’esito dell’incidente tra Lance Stroll e Charles Leclerc è proprio la Ferrari con una nota che vi riporto:

La nota di Ferrari:

“Il contatto di cui è stato incolpevole protagonista alla partenza del Gran Premio di Ungheria non è costato a Charles Leclerc soltanto la possibilità di un buon risultato infatti, dai controlli effettuati in fabbrica a Maranello sulla SF21 numero 16, è emerso che il motore è stato irrimediabilmente danneggiato nell’impatto con l’Aston Martin di Lance Stroll e per questo non potrà più essere utilizzato. Per Scuderia Ferrari e per il Charles Leclerc si tratta dunque di un grave danno non soltanto economico ma anche sportivo, visto che con molta probabilità il team sarà costretto a montare sulla SF21 di Charles Leclerc una quarta ICE, questo ovviamente porterà una penalità sulla griglia di partenza”.

ASTON MARTIN PRONTO IL RICORSO PER LA SQUALIFICA DI SEBASTIAN VETTEL

Sicuramente il Gran Premio di Ungheria si è concluso in maniera inaspettata con la prima vittoria in F1 di Esteban Ocon che grazie anche ad unbravissimo Fernando Alonso, è riuscito a salire sul podio con la sua Alpine.

–> Prestiti CambializzatiPrestiti senza busta pagaPrestiti InpsPrestiti Protestati Piccoli Prestiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *