Trucchi F1 2019 PS4 – ecco i tutti i trucchi per gli aspiranti piloti

Gli appassionati di motori che hanno una PlayStation 4 sicuramente tra i loro giochi hanno F1 2019, un gioco che ci fa diventare piloti, anche solo per qualche ora.

In attesa di F1 2020

Quindi continuiamo a giocare alla stagione 2019, quando Pierre Gasly era ancora alla Red Bull e Hulkenberg faceva coppia con Ricciardo.

La modalità difficile è davvero molto difficile e in quella facile molto spesso abbiamo bisogno di alcuni aiuti.

Quante volte siamo finiti fuori pista? e quante volte abbiamo distrutto la nostra monoposto o siamo andati a sbattere all’ultimo giro contro i numerosi elementi presenti nello scenario?

Sistema di guida:

Iniziamo con alcuni consigli su come terminare una gara senza intoppi, utilizzando il controller.

Anzitutto, prima di partire dobbiamo conoscere al meglio il sistema di guida, dobbiamo prima di tutto sapere quando è il momento di accelerare e quando quello di frenare.

Soprattutto con quanto anticipo sarebbe ideale iniziare a sterzare prima di una curva difficile?

Per imparare veramente a giocare, l’ideale sarebbe quello di disattivare i vari aiuti che ci semplificano il gioco, ma inizialmente è quasi obbligatorio avere degli aiuti che con il tempo disattiverete sicuramente.

Il punto più difficile, il momento forse impossibile del gioco è il sorpasso. Una manovra rischiosa grazie alla quale potrete risalire la classifica durante la gara.

Non temetelo

L’importante è cercare di capire quale possa essere il momento adatto per lasciarci l’avversario alle spalle.

In modalità single player potrete comunque riavvolgere il tempo e ritornare al momento prima, se state giocando online invece, pensateci pensateci bene prima di effettuare qualsiasi sorpasso.

Al momento non esistono codici da poter inserire per scalare la classifica e per essere i numeri uno, proprio per questo i principali trucchi stanno soltanto nel modo in cui noi decidiamo di giocare.

L’unico trucco disponibile è infatti il tempo, che ci insegnerà ad essere il numero uno della F1 (Almeno virtuale!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *