Sebastian Vettel: “Mi hanno lasciato fuori per rallentare le due Renault”

Sebastian Vettel ha concluso il decimo appuntamento di questo mondiale incerto e pieno di dubbi per Ferrari, lontano dalla top ten, fuori dalla zona punti, una zona punti che fino allo scorso anno era presente per la Rossa.

Il pilota tedesco ha concluso il Gran Premio di Sochi in 13 esima posizione, dopo una qualifica difficile, escluso al Q2 dopo un incidente che ha distrutto la sua monoposto.

Subito dopo la gara, Seb si è espresso e ha ammesso: “Penso che sia chiaro che mi hanno lasciato fuori per rallentare le Renault, certo che questo non mi ha aiutato. Avremmo potuto fare almeno un punto, questo ovviamente non cambia la situazione. Mi sarei fermato prima, non credo avesse senso stare fuori, siamo piuttosto lenti“.

Insomma, Sebastian Vettel a quanto pare è stato “sacrificato” in pista proprio per bloccare le due Renault, quella di Daniel Ricciardo e quella di Esteban Ocon.

Sesto posto per Charles Leclerc, un sesto posto ottenuto anche grazie ad una strategia di gara che ha giocato a favore del giovane monegasco.

Charles, si è fermato dieci giri dopo rispetto al francese della Renault che ha concluso la gara dietro la monoposto numero 16.

Conclude poi così Sebastian: “Alla fine ho fatto da blocco fino allo sosta, penso quindi fosse chiaro a quel punto che sono stato lasciato fuori per fermare le due Renault e per favorire Leclerc“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *