Sebastian Vettel “La SF1000 è questa, il mio parere non conta”

Una gara difficile, come ce la aspettavamo quella per Ferrari, con il ritiro di Charles Leclerc e con un buon settimo posto di Sebastian Vettel, una piccola vittoria per il tedesco che il prossimo anno dirà addio alla Rossa. Seb nonostante la solita strategia ci ha provato fino all’ultimo, gestendo le gomme magistralmente nella seconda parte della gara.

Era lontano, molto lontano dalla zona punti, una zona punti quasi impossibile da visualizzare ma ha ugualmente dato il massimo, arrivando settimo con una sola sosta.

Una piccola vittoria

In questa stagione così difficile la settima posizione ha il sapore di una vittoria, stiamo parlando però di una Ferrari, una monoposto che ha scritto la storia della Formula Uno e che adesso si ritrova a lottare e si ritrova magicamente doppiata.

Una vettura difficile da gestire, poco competitiva, ecco quali sono state le parole del quattro volte campione subito dopo la bandiera a scacchi:

“Cosa ne penso? Il mio parere non è più così importante ormai. La stagione è difficile, la macchina è quella che è. Tutti stiamo provando a fare del nostro meglio per lottare. Questa è una stagione difficile per tutti ma ci stiamo provando” Poi continua: “Non è giusto limitarsi a dire che si tratta di un anno negativo, lo sappiamo tutti all’interno della squadra, dobbiamo fare del nostro meglio per tenere duro. Le ultime due settimane sono state molto difficili per me, l’importante però è rialzarsi e fare il proprio meglio. C’è ancora tanto lavoro da svolgere per migliorare, anche da parte mia. Abbiamo avuto troppi alti e bassi”.

E noi ci rivediamo in Belgio, tra due settimane nell’attesa di goderci lo spettacolo in Italia, dove festeggeremo, in ogni caso una Rossa che ci ha regalato tante emozioni negli anni e che ancora, sono sicura che ci saprà farci sognare.

Le parole di Mattia Binotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *