Mercedes: “Con Red Bull non sarà un campionato facile”

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Bahrain, la prima gara di una stagione che sembra essere promettente, almeno per Mercedes e per Red Bull molto vicine tra loro.

Proprio per un soffio, il britannico ha festeggiato una vittoria alla prima gara che mancava dal 2015, nel 2020 infatti, è stato il suo compagno di squadra a vincere la gara di inaugurazione, mentre nel 2017 e nel 2018 fu Sebastian Vettel alla guida di una Ferrari che sembrava promettente.

Le parole di Toto:

Sarà un anno difficile per Mercedes? Ecco le parole del team principal delle Frecce Nere subito dopo il Gran Premio del Bahrain: “Sakhir non è mai stato un circuito adatto alla Red Bull, eppure è stata la vettura da battere”.

E poi aggiunge uno degli ingegneri della scuderia della Stella, Andrew Shovlin: “La Red Bull è maestra nello sviluppo della macchina e ci ha abituato a crescere per quanto riguarda le prestazioni, è una squadra che lavora molto bene e in più hanno un pilota come Max Verstappen, ormai maturo e poco incline agli errori. Non sarà un campionato facile e sarà decisa da piccoli dettagli”.

E sicuramente a fare la differenza in Bahrain è stata anche una perfetta strategia di gara da parte di Mercedes che ha portato Lewis Hamilton sul podio, ma anche un pizzico di fortuna dopo l’errore commesso da Max Verstappen, eh sì, stiamo parlando proprio di quel track limits arrivato in curva quattro durante il sorpasso quasi alla bandiera a scacchi.

Sicuramente non è stato facile neanche per l’alfiere di casa Mercedes, Valtteri Bottas arrivato molto distante, forse anche a causa di quell’errore durante il pit-stop che gli ha fatto perdere ben dieci secondi, a causa dell’anteriore destra. Il finlandese ha però conquistato il punto addizionale del giro veloce.

Max Verstappen vincerà a Imola? Lo scoprirermo il 18 aprile!

LE PAROLE DI MATTIA BINOTTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *