Mazepin può correre come neutrale | Formula Uno

La FIA ha preso una decisione a seguito del consiglio straordinario deciso per discutere su quanto sta accadendo in Ucraina.

La decisione in particolar modo è stata presa a seguito di quanto sta accadendo in Ucraina dopo l’invasione russa.

Cosa è stato deciso?

A seguito del consiglio straordinario da parte della FIA è stata presa una decisione molto importante:

  • La prima è che non si svolgerà il Gran Premio di Russia, questo lo avevamo già accennato qualche giorno fa ma adesso è arrivata l’ufficialità.
  • Non verrà utilizzato nelle gare nessuna bandiera, simbolo o inno della Russia e Bielorussia.
  • Nessun team russo o bielorusso parteciperà alle competizioni fino a nuovo ordine
  • I piloti russi e bielorussi potranno partecipare alle gare ma soltanto come neutrali, sotto bandiera FIA.
  • Niente simboli o colori che si riferiscono alla bandiera russa, incluse le monoposto e le divise di team e piloti. Non verrà suonato nessun inno russo a fine gara.
  • Niente finanziamenti ai membri della FIA di Russia e Bielorussia
  • Cancellato il Gran Premio di Russia 2022

Il caso Mazepin

Nikita Mazepin, pilota della Haas potrà continuare il suo percorso in Formula Uno proprio come l’anno scorso, quando il suo nome era accompagnato da una bandiera neutrale, bianca dopo il caso di doping che ha portato la Russia alla squalifica.

Ma attenzione però, non è scontato che Mazepin possa correre accanto a Mick Schumacher nel 2022 proprio per un fattore sponsor. Lo sponsor principale della Haas infati è il colosso Uralkali, russo e di proprietà di Dmitry Mazepin, padre di Nikita.

La Haas dirà addio alla livrea dai colori russi e forse, dovrà dire addio anche al principale finanziatore del team americano questo quindi porterebbe ad un cambio di pilota da parte della Haas. Il principale candidato sembra essere Fittipaldi e non Antonio Giovinazzi come tutti speravamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.