Mattia Binotto: “Finalmente possiamo contare su entrambi i piloti”

Ieri si è concluso il primo Gran Premio del 2021 di Formula Uno che ha visto sul podio i due della Mercedes e Max Verstappen che ha lottato duramente per poter vincere la prima gara della stagione, vinta poi per un soffio da Lewis Hamilton.

SE TI SEI PERSO LA GARA, ECCOLA GIRO DOPO GIRO!

Le parole del team principal

Sul circuito di Sakhir Ferrari ha sicuramente mostrato dei miglioramenti rispetto alla passata stagione, ma ancora, purtroppo questo non è sufficiente per riportare la Scuderia di Maranello in alto in classifica, dove siamo abituati a vederla.

La stagione però è iniziata da poco e la prima gara non fa la differenza, la strada da fare è ancora lunga come ha dichiarato il team principal della Ferrari Mattia Binotto, che ha fatto il punto della situazione dopo il Gran Premio del Bahrain: “Sicuramente siamo andati meglio oggi rispetto alla passata stagione, c’è ancora tanta strada da fare. Trarremo indicazioni importanti e dati su cui poi lavoreremo, oggi ci siamo battuti con McLaren. Sono contento dei nostri due piloti, finalmente possiamo contare su entrambi. Sia Carlos che Charles hanno avuto un buon ritmo. Siamo concentrati sul 2022, anche se proporremo qualche sviluppo anche quest’anno”.

E poi sulla nuova monoposto Mattia Binotto ci dice: “Questa macchina potrà darci soddisfazioni, ma bisogna lavorare. La SF21 si comporta in pista proprio come ci aspettavamo, abbiamo fatto dei migloramenti”.

Il team principal della Rossa parla poi dei due piloti, Carlos Sainz e Charles Leclerc: “E’ positivo che i due piloti collaborino, entrambi lavorano insieme e sapere di poter contare su entrambi i piloti è importante”.

Chiara frecciatina a Sebastian Vettel? Che dopo il divorzio dalla Ferrari è passato alla guida dell’Aston Martin?

Poi Mattia Binotto ci parla degli obiettivi del 2021: “Non so cosa faranno Red Bull e Mercedes, sicuramente la priorità riguarderà il 2022. Per noi quest’anno sarà difficile lottare per il podio, Red Bull e Mercedes adesso sono più forti di noi. Possiamo però puntare al 3° posto nel Mondiale Costruttori, lottando con McLaren”.

>> Tutte le altre notizie sulla Ferrari

Altri articoli su Mattia Binotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *