Formula 1, le novità del 2020 dal regolamento al calendario

Il 2020 sarà la stagione più lunga per quanto riguarda la Formula Uno. In totale saranno 22 i gran premi che ci accompagneranno nel corso dell’anno.

Le novità:

Come ogni anno, non mancano sicuramente le novità soprattutto per quanto riguarda le monoposto che peseranno di più questo porta alla scelta di vernici mat, di conseguenza più leggere.

La Ferrari rimarrà opaca, per il secondo anno consecutivo e verrà presentata l’11 febbraio.

Subito dopo toccherà a Toro Rosso che verrà presentata anche con un nuovo nome, Alpha Tauri.

Le scuderie avranno a disposizione un’unità MGU-K in più, e verranno ridotti i giorni di test pre stagionali.

Il calendario:

In programma saranno 22 i gran premi della stagione, l’ingresso in calendario dell’Olanda e del Vietnam renderà il 2020 il campionato più lungo della storia.

Al via il 15 marzo, in Australia, a Melbourne, casa di Daniel Ricciardo che nel 2019 ha esordito con la Renault in modo disastroso, chiudendo la sua gara al via.

Modifiche al regolamento:

Cambia il regolamento in fattore di peso, le vetture infatti, peseranno 2 kg in più, si passa quindi da 743 a 745 kg, questo cambierà le sorti del colore delle monoposto che abbandoneranno quei colori metallizzati e brillanti per passare ai colori opachi.

Cambiano anche le regole del parco chiuso:

Questa è una delle novità più interessanti per quanto riguarda il regolamento tecnico del 2020. durante il regime di parco chiuso.

Si potranno ancora fare delle modifiche alle vetture durante il parco chiusi, ma i componenti sostituiti dovranno rimanere uguali a quelli utilizzati in precedenza.

Quindi uguali e non simili, come nella stagione del 2019, questo per ovviare all’inconveniente durante il gran premio del Canada che riguardava Lewis Hamilton e la sostituzione dell’attuatore dell’acceleratore della W10 del britannico.

Vi ricordo ancora la presentazione della nuova Ferrari giorno 11 febbraio, non perdetevi tutte le interessanti novità su f1racegp.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *