F1: Un nuovo regolamento senza zone grigie

Non vogliamo che le gare vengano vinte a causa di una scappatoia, così sottolinea Ross Brawn.

Manca ancora un anno all’evoluzione radicale della Formula Uno che comporterà quindi un regolamento diverso, innovativo rispetto a quello che abbiamo al momento.

Ed è proprio per questo

Che i vertici della classe regina dei motori non permetteranno più a nessuna scuderia di sfruttare le “zone grigie” per poter passare in vantaggio rispetto alle altre scuderie come è già successo in passato.

Inoltre

ci sono delle altre novità per quanto riguarda il 2021, infatti, pare che non si dovrà più necessariamente attendere la stagione successiva per fare delle modifiche alle monoposto, ma potranno essere fatte anche durante la stagione in corso.

A tal proposito a parlare è proprio Ross Brawn, ex direttore tecnico Ferrari “in passato le regole erano che tutti i team dovevano essere d’accordo prima dei cambiamenti, adesso spingiamo per una Formula Uno dove le modifiche possono essere apportate in un tempo minore“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *