F1, sette scuderie su dieci contro Ferrari

Pochi giorni fa, proprio durante i test a Barcellona è arrivata la decisione della FIA di archiviare la vicenda sul motore della Ferrari SF90 che ha fatto discutere molto durante il 2019.

Decisione che fa discutere ancora ora, nel 2020 e che ha mandato su tutte le furie gli altri team. Prima fra tutte Mercedes che vuole più chiarezza sulla vicenda.

Mercedes: “Vogliamo chiarezza”

Questo è quanto detto da sette team (su dieci, escludendo quindi Alfa Romeo e Haas e Ferrari stessa) a puntare il dito contro Ferrari sono infatti, Mercedes, Red Bull, McLaren, Renault, Racing Point, Alpha Tauri e Williams che sono rimasti “sorpresi” dalla decisione della Federazione.

“Ci opponiamo che la Federazione abbia raggiunto un accordo con Ferrari così confidenziale e il caso sia stato chiuso, intraprenderemo delle azioni legali” questo il comunicato dei sette team contro la Rossa, ad eccezione ovviamente, di quelli motorizzati Ferrari, Haas, Alfa Romeo e lo stesso team del Cavallino.

L’accordo:

Durante i test a Barcellona è arrivato il comunicato della FIA che riguardava la power unit della Rossa. L’accordo ci raccontava di indagini tecniche molto approfondite riguardo il funzionamento della PU Ferrari, e ci indicava anche un accordo trovato con il team di Maranello, i dettagli di quest’accordo però rimangono tra le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *