F1, quale Ferrari SF1000 vedremo in Australia?

Le prime tre giornate di test a Barcellona sono già finite, ma cosa ci ha lasciato la Ferrari? sarà un’altra stagione difficile oppure ha soltanto giocato a nascondino?

Quello che sappiamo è che sicuramente l’unica stella che ha brillato in queste tre giornate è stata la Mercedes. Frecce d’Argento che hanno anche fatto discutere molto in questi tre giorni, soprattutto per l’innovazione presentata, un’idea davvero innovativa che ha fatto discutere team principal e piloti, stiamo parlando del DAS.

Tra DAS e SF1000

Che Formula 1 vedremo quest’anno? che Ferrari sarà? La SF1000 è molto distante dai test di Barcellona dello scorso anno, questo è evidente. Ieri inoltre, la power unit di Sebastian Vettel ha avuto un cedimento, power unit che è stata smontata dalla monoposto e mandata in analisi a Maranello.

Ancora però, ci aspettano altre tre giornate di test, che dovrebbero, forse svelare la Rossa che vedremo in Australia il 15 marzo.

La power unit di Vettel:

Quello che ha fermato il tedesco durante i test di ieri è stato un calo di potenza della rossa, solo dopo 40 giri. Il pilota della Rossa ha accostato in curva 12, dopo la comunicazione da parte del muretto box.

Prima, è sceso con molta cautela dalla SF1000, questo ci ha fatto subito pensare ad un problema alla parte ibrida, subito dopo però, Seb si è abbassato per guardare la parte posteriore della monoposto.

La power unit è stata subito spedita a Maranello, in modo da comprendere al meglio quale siano stati i problemi che hanno causato lo stop della Rossa.

Probabilmente non si tratta di un problema alla parte ibrida, ma di un problema che riguarda il motore termico. Il guasto lascia comunque molti dubbi dato che in tutta la stagione sono disponibili tre unità, il motore della SF1000 al momento del guasto aveva percorso soltanto 1.368 KM quando dovrebbe percorrerne quasi cinquemila, l’equivalente di sette gran premi.

Anche se, potrebbe anche essersi rotta una fascetta. Niente di grave quindi. E’ da analizzare il fatto che sia Haas che Alfa Romeo non hanno avuto alcun problema al motore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *