F1, Piero Ferrari: “Serve un pilota che non faccia errori”

F1 Piero Ferrari

F1 è Piero Ferrari a parlare del disastro in Brasile

La F1 sta per regalarci l’ultima gara della stagione, ma a una settimana ormai, dal gran premio del Brasile, a parlare è Piero Ferrari.

Il disastro in Brasile:

Una settimana dal contatto tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc, si tirano le somme si fanno due conti, quel contatto arrivato al 66 esimo giro ha messo fine alla gara di Interlagos per entrambi, una gara che comunque avrebbe potuto far salire sul podio uno dei due.

Uno dei due, è proprio questo il dilemma, uno dei due, quando entrambi non vogliono rinunciare ad un podio dove c’è spazio solo per uno e quando le esigenze del team vengono meno e quando la rivalità tra due piloti brillanti cresce, succede proprio questo.

F1 le parole di Piero Ferrari:

“Conta di più il pilota o la macchina? per vincere devi avere il meglio da entrambi” Queste le parole di Piero Ferrari, inoltre aggiunge “Il pilota non dovrebbe fare errori e dovrebbe saper utilizzare al 100% le prestazioni della macchina, anche la strategia è molto importante, se non hai il massimo in tutto, non riesci a vincere.

Noi ci siamo sempre stati, dalla prima edizione della Formula 1, ed è importante continuare ad esserci e provare a vincere.

Spero che la Ferrari come azienda mantenga sempre entrambe le anime, la parte GT che produce auto e la parte F1″.

Horner: “a perdere è la squadra”

Qualche ora fa, sul disastro di Interlagos si è espresso anche il team principal della Red Bull, una scuderia che Sebastian Vettel conosce molto bene, Christian Horner.

Il team principal ricorda bene l’esperienza simile vissuta in Turchia nel 2010, in occasione del gran premio di Turchia successe una cosa molto simile, Sebastian Vettel e Mark Webber si sono scontrati in maniera che ricordano molto le circostanze del Brasile.

“Sono felice che non siano i miei piloti, è una situazione molto difficile anche perchè uno dei due andrà penalizzato”

Nessuno infatti, sta invidiando la situazione che dovrà gestire sia oggi che per la prossima stagione Mattia Binotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *