F1 Imola: Quanti errori! Vince Verstappen, 2° Hamilton e 3° un super Lando Norris

La F1 ha spento i riflettori a Imola, è finito il Gran premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna. Un gran premio ricco di emozioni ma anche di tantissimi errori da parte dei piloti che ha visto trionfante Max Verstappen, secondo il britannico della Mercedes Lewis Hamilton e terzo un super Lando Norris che si è ripreso quello che ieri gli è stato tolto.

F1 a Imola, cosa è successo?

Max Verstappen si è preso di forza la prima vittoria di questa stagione, conquistando il primo gradino del podio nel Gran Premio dell’Emilia Romagna. Il pilota della Red Bull ha dominato per quasi tutta la gara, una gara per niente noiosa, con tantissimi colpi di scena.

Arriva la bandiera rossa al 34esimo giro dopo l’incidente tra Valtteri Bottas e George Russell. I due piloti finiscono contro le barriere ma per fortuna stanno bene. Distrutte invece, le monoposto.

Il britannico della Williams è finito contro il finlandese della Mercedes secondo le prime immagini, il pilota della WIlliams infatti, lo avrebbe centrato in pieno.

Tanti, forse troppi, gli errori del pilota della Haas Nikita Mazepin, ma quello che ci ha più stupito è l’errore di Lewis Hamilton, finito sulla ghiaia che gli ha fatto ricominciare tutto da capo.

A trionfare quindi, Max Verstappen che al momento si trova ad un solo punto di distacco dal re indiscusso, rispettivamente a 43 e 44 punti ma la stagione ancora è lunga.

Buone le Ferrari con Charles Leclerc che chiude in quarta posizione e con Carlos Sainz in quinta.

Una Ferrari che sembra essere migliorata rispetto al 2020 e che potrebbe mettersi in lista per la lotta al terzo posto nel Mondiale Costruttori con la McLaren.

Ma torniamo all’incidente tra Russell e Bottas, sicuramente sarà uno dei momenti più discussi del post gara, soprattutto per il gesto di Russell che dopo il botto è andato da Bottas ancora stordito e ancora sulla monoposto e l’ha colpito sul casco.

Buona ma non troppo

L’Alfa Romeo che è andata a punti con Kimi Raikkonen che ha chiuso in nona posizione, sfortunato invece, Antonio Giovinazzi arrivato 14° che si è ritrovato in fondo anche a causa di un pit stop extra a causa dell’occlusione di una pinza dei freni.

Un punto anche per l’Alpine di Esteban Ocon che si è piazzato davanti a Fernando Alonso.

Deludenti le due Haas con Mick Schumacher che si è girato sotto regime di Safety Car e con i tanti testacoda di Mazepin.

Insomma, una gara sicuramente che ricorderemo!

RIVIVI LA GARA GIRO DOPO GIRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *