F1 Honda fino anche nel 2021 con Red Bull e Toro Rosso

F1 Honda

F1 Honda ancora con Red Bull e Toro Rosso

F1, Honda continua il suo impegno con Red Bull e Toro Rosso, fornirà anche nel 2021 le power unit ai due team. Scopriamo insieme le ultime novità.

Honda con Red Bull e Toro Rosso anche nel 2021:

Il 2021 porterà una rivoluzione in fattore di regolamento e spese, ed è proprio negli ultimi giorni che Honda aveva accennato di voler studiare approfonditamente le spese che avrebbe dovuto sostenere con il cambio del regolamento tecnico del 2021 e con l’introduzione del budget cup, Honda aveva così messo in dubbio la sua presenza per il 2021.

F1 e Honda Tempo di conferme

Ma è proprio questa mattina che è arrivata l’ufficialità del rinnovo del contratto che tutti aspettavamo, tra Honda, Red Bull e Toro Rosso.

La Casa giapponese ha quindi allungato fino al 2021 il contratto con il team austriaco.

Cosa significa questo?

I due team, potranno contare sulle power unit della casa giapponese, che sarà presente nel cuore delle monoposto blu anche con il cambio di regolamento del 2021.

Honda quindi continuerà ad essere presente sulla monoposto di Max Verstappen che forse, nel 2021 potrà lottare per il titolo, il suo primo titolo.

Dopo una stagione molto positiva per l’olandese, con il cambio di regolamento potrebbe anche diventare il predestinato.

La Honda, equipaggia Toro Rosso dal 2018, mentre le tre vittorie dell’olandese di questa stagione sono anche in parte dovute alla power unit.

Ma non soltanto le tre vittorie, ricordiamo infatti anche due podi, il primo ottenuto da Daniil Kvyat e il secondo da Pierre Gasly, entrambi piloti Toro Rosso.

Una stagione positiva quindi per Honda, dopo il fallimento avuto con la McLaren di seconda generazione, quella che ha guidato proprio un campione come Fernando Alonso.

Sicuramente il lavoro di sviluppo è molto difficile, ma Masashi Yamamoto, managing director Honda F1 è positivo al riguardo, che pensa già al futuro, cercando quindi di mantenere la loro forza riducendo i costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *