F1 2021| Ecco svelate come saranno le monoposto nel 2021

F1 2021

F1 2021 - ecco come saranno le monoposto

Nel 2021 la F1 ci riserva tante novità, ecco svelati quali e soprattutto come cambieranno le monoposto in futuro.

Tutte le modifiche che arriveranno in futuro:

Per la prima volta nella storia della F1, si possono notare delle modifiche profonde ed evidenti, prima di tutto per quanto riguarda le ruote, che saranno più grandi.

Arrivano infatti le ruote da 18 pollici, altre modifiche profonde possono notarsi nell’alettone anteriore, dove spariscono i bargeboards.

L’obiettivo della F1 per il 2021 è proprio quello di ridurre le eventuali turbolenze che in questi anni hanno rovinato la gara di chi insegue le altre monoposto. Questo ovviamente aumenterà i sorpassi e lo spettacolo della gara.

Budget Cap

Arriva anche un tetto per quanto riguarda le spese, fissato per 175 milioni. Ma la grande novità è proprio l’effetto suolo, si torna infatti, all’effetto suolo come avveniva tanti anni fa.

Lo scopo del cambiamento è aumentare la competitività in questo sport che ogni tanto tende a diventare noioso e privo di colpi di scena.

La nuova riforma, punta principalmente a restringere il gap tra i top team e “gli altri” inoltre, la nuova riforma tende ad accogliere nuove scuderie che porterebbero a far aumentare le monoposto.

L’aumento del peso:

Per le monoposto arriva anche un aumento di peso, si passa da 743 KG a 768 KG, questo aumento di peso è caratterizzato anche dalle ruote, che avranno un maggior diametro.

Inoltre, le macchine non dovrebbero più perdere pezzi durante i contatti, come abbiamo visto nell’ultimo anno, in modo da permettere di rimanere in gara senza problemi.

Nel 2021, quindi le macchine che seguono potranno attaccare con molta più facilità, che si tratti di un top team o meno.

Arrivano delle novità anche per quanto riguarda il carburante, il contenuto rinnovabile arriverà al 20%.

Cambiamento di format:

Ancora da valutare l’eventuale cambiamento di format del weekend di motori, si passerà da 4 giorni a 3.

Inoltre due sessioni di prove libere a partire dal 2021 dovranno essere affidate ad un pilota diverso, in modo da permettere ai più giovani di poter fare esperienza.

Ovviamente il pilota junior dovrà essere in possesso di una Superlicenza di Formula 1 per poter accedere ai test del venerdì.

Cambiano le regole del parco chiuso:

Nel 2021 le condizioni del parco chiuso scatteranno direttamente dalle prove libere 3 e non più dalle sessioni di qualifica.

Inoltre, il tetto dei costi fissati per tutti i team dovrebbero rendere migliore la competitività in pista, in modo da aumentare la possibilità di vittoria di altri team.

Infatti, non a caso dall’Australia del 2016 all’ultimo gran premio, quello degli Stati Uniti del 2019, solo in sei casi non è salita sul podio una vettura che non fosse Mercedes, Ferrari o Red Bull. Gare scontate, giusto?

Dal 2021 potrebbe così cambiare la tavolozza di colori sul podio che vede soltanto il bianco, il rosso o il blu notte. Potrebbero prendere il posto altri colori, come l’arancione o il giallo.

Sicuramente è ancora presto per avere una visione ancora più dettagliata dell’aspetto che avranno le nuove monoposto, una cosa è certa, stiamo tutti aspettando con impazienza il 2021 per vedere come si evolverà questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *