F1 GP Cina coronavirus: forse uno scambio di date con il GP di Russia

L’emergenza del coronavirus ha colpito anche il mondo dello sport, già ieri è arrivata la conferma della cancellazione del gran premio di Cina di Formula E. Oggi invece, è spuntata un’ipotesi sul GP di Shanghai di Formula 1.

La FIA monitora la situazione

costantemente, e sta valutando se sospendere o invertire con qualche altro gran premio in programma il GP che si terrà nel weekend del 19 aprile a Shanghai.

La soluzione:

Possibile, probabile o improbabile, è quella di valutare il calendario e apportare dei cambiamenti alle date. in modo da non cancellare il GP di Cina dal calendario e allo stesso tempo non mettere a rischio gli spettatori e gli addetti ai lavori.

Per salvare il gran premio di Cina nelle ultime ore gli organizzatori sono intenzionati a chiedere uno scambio di data. Ma con quale gran premio?

Probabilmente, stiamo parlando del gran premio di Russia, che si terrà a Sochi nel weekend del 27 settembre.

Un cambio che ha senso

proprio perchè andrebbe ad incastrarsi con il gran premio del Giappone a Suzuka previsto per l’11 ottobre.

Inoltre, potrebbe aver senso perchè tra otto mesi l’emergenza coronavirus potrebbe rientrare, ma dall’altra parte c’è un rovescio della medaglia. Infatti, è richiesto un grande sacrificio da parte degli organizzatori del gran premio di Russia.

Sacrificio che comprende non solo la vendita dei biglietti, ma la rivisitazione di tutto il programma.

Al momento però niente di questo è stato reso ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *