F1 Ferrari | Mattia Binotto a rischio licenziamento… e non soltanto lui

Dopo tre Gran Premi tutto sembra fermo, tutto sembra sempre peggio. A peggiorare ancora di più la situazione il triste doppiaggio in Ungheria. Adesso a Maranello è tempo di fare delle scelte ed è anche tempo di cambiare rotta.

In Ungheria ci siamo lasciati con un sesto posto di Sebastian Vettel e un undicesimo posto di Charles Leclerc, fuori dalla zona punti. Cosa è sbagliato e cosa no quindi? A questo punto non si tratta soltanto di macchina o di progetto, ma c’è qualcosa alla base che non va.

QUALI SONO I PROBLEMI DELLA SF1000?

Le parole di Mattia Binotto:

Il team principal della Rossa è stato chiaro subito dopo la gara di Budapest: “Una domenica davvero deludente, un risultato difficile da digerire. In qualifica eravamo riusciti a tirare fuori il meglio della vettura ma in gara è stato difficile. Finire doppiati brucia tantissimo, a noi e a tutti i nostri tifosi. Sapevamo delle nostre difficoltà già a febbraio dopo i test a Barcellona, ma questo inizio stagione è stato ancora più difficile del previsto”.

Quale sarà il futuro per Ferrari?

In questo momento Ferrari si trova quinta nel mondiale costruttori, un risultato che brucia, anche perchè sorpassata anche dalla McLaren e dalla Racing Point. Una Ferrari con un problema alla base, costruita con un alto carico aerodinamico, una Ferrari che manca di affidabilità anche in curva.

Ecco come commenta ancora Mattia Binotto: “Adesso torniamo a casa dopo una lunga trasferta, dobbiamo cercare di fare di tutto per migliorare e su tutti i fronti, ma purtroppo sono tante le cose sulle quali intervenire, ci vorrà tempo. La dinamica di adesso non è accettabile”.

Mattia rischia di perdere il suo posto, ma non soltanto lui, a rischio anche il coordinatore del progetto, Enrico Cardile e l’aerodinamico David Sanchez, ma anche altri uomini del team.

Al posto di Mattia, potrebbe arrivare Antonello Coletta, in Ferrari dal 1997 e adesso responsabile della parte Gran Turismo a Maranello.

Silverstone ci dirà la verità (il 2 e il 9 agosto) e saranno settimane difficili a Maranello.

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK PER NON PERDERTI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

FACEBOOK FORMULA UNO LIVE

info@f1racegp.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *