F1 Ferrari 2022, Binotto: “Torneremo ad essere competitivi”

Una Ferrari che potrebbe tornare a lottare per il Mondiale di F1 2022? I presupposti sembrano esserci tutti.

A Maranello infatti, si lavora senza sosta sulla parte ibrida soprattutto, per permettere alla Rossa di tornare ad essere in lotta con i rivali di sempre.

Le parole di Mattia Binotto

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto ci parla così della monoposto che vedremo in pista nella prossima stagione di Formula Uno: “Parlando del progetto credo che la parte ibrida sia già in una fase molto avanzata, non siamo da meno della concorrenza. Non saremo i più bravi, certo ma penso che il team abbia fatto un salto di qualità che ci permetterà di essere competitivi anche nella parte ibrida”.

Poi Binotto continua: “La batteria non è più agli ioni di litio, siamo passati ad uno stato solido. Questo ci permette di avere una sorta di “valigetta” che però ha un volume minore ma che presenta più energia”.

Il cuore della Ferrari:

Mattia Binotto ci parla poi del “cuore” della Rossa: “Per quanto riguarda il motore a combustione interna, continuiamo a lavorare, metteremo in pista un propulsore completamente diverso da quello di adesso. Il nostro obiettivo, dato il congelamento nei prosismi anni è quello di tornare ad essere competitivi”.

Mattia Binotto è stato un grande assente al muretto box del Gran Premio di Turchia, un Gran Premio dove i tifosi della Ferrari hanno sperato di rivederla sul podio ma così non è stato. Il Gran Premio di Turchia ha lasciato l’amaro in bocca anche al pilota del Cavallino Charles Leclerc, deluso del quarto posto.

Binotto tornerà al muretto per il Gran Premio degli Stati Uniti del 24 ottobre per poi ritornare in Italia, da lì seguire le prossime due gare, quella del Messico e quella del Brasile, al muretto ci sarà Laurent Mekies.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *