F1: Cancellato il GP di Russia

Qualche ora fa è arrivata la decisione ufficiale da parte della FIA che comunica che dopo quanto sta accadendo in questo momento in Ucraina “E’ impossibile correre il Gran Premio di Russia in queste circostanze”. Una decisione condivisa da tutti all’interno del Circus, piloti e squadre comprese.

Cancellato dal Mondiale 2022

Il Gran Premio di Sochi è stato cancellato dal calendario del Mondiale 2022, a comunicarlo con una nota la Formula Uno stessa sottolineando la posizione condivisa da tutte le squadre e dai piloti in seguito alla guerra scoppiata nella giornata di ieri.

La gara era prevista sul tracciato russo di Sochi nel weekend del 25 settembre.

Si tratta di una decisione condivisa

Di seguito vi riporto la nota rilasciata dalla FIA: “Il Campionato del Mondo di Formula Uno visita paesi di tutto il mondo con una visione positiva per unire persone e nazioni. In questo momento osserviamo quanto sta accadendo in Ucraina con tristezza e shock e speriamo in una soluzione rapida e pacifica. Giovedì sera la Formula Uno, la FIA, i team e i piloti hanno discusso e deciso che è impossibile correre il Gran Premio di Russia in queste circostanze”.

Poche righe ma che chiare quelle da parte della massima categoria automobilistica. Nelle scorse ore sono stati numerosi i piloti che avevano già deciso di non correre a Sochi, tra questi Sebastian Vettel.

Proprio nella giornata di ieri il team americano Haas ha deciso di rimuovere i riferimenti alla bandiera russa dalla VF-22 che oggi è scesa in pista per il DAY 3 di test a Montmelò con una livrea completamente bianca.

Il team principal della Haas, Gunther Steiner ha poi annunciato di avere in programma in queste ore una conferenza per discutere sul futuro di Nikita Mazepin, pilota russo e compagno di squadra di Mick Schumacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.