F1, Binotto e quel poco ottimismo “Non siamo abbastanza veloci”

La speranza, la speranza di una vittoria che ci scaldi il cuore, come quella di Monza, la speranza di una pole position inaspettata, ma forse nel 2020, tutto questo per la Rossa potrebbe essere molto difficile.

La Ferrari non lotterà per la vittoria,

soprattutto nella prima parte del calendario, ma queste non sono soltanto voci, queste sono le conferme che arrivano da Maranello.

Il team principal Mattia Binotto ci torna a parlare di queste sei giornate di test, giornate che ormai sono giunte al termine, con un dominio Mercedes che ha avuto pochi problemi e una Racing Point che lascia poco spazio alle incertezze.

“Un voto alle sei giornate di test? forse anche meno di 6” esordisce così, in conferenza stampa Binotto e ammette che negli ultimi giorno la Rossa si è divisa, al mattino simulando una qualifica e nel corso del pomeriggio simulando la gara.

I risultati però sono stati deludenti secondo Maranello

“Non siamo abbastanza veloci, nè in qualifica nè in gara, ci siamo concentrati più sul setup della SF1000 in modo da agevolare la guida a Seb e Charles”.

E continua poi: “In Australia non ci giocheremo la vittoria, ma ovviamente può succedere di tutto. Adesso non siamo soddisfatti della Ferrari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *