F1, Renault e il reclamo contro la Racing Point?

Non è ancora iniziata la seconda parte dei test pre stagionali che già l’intero paddock è al centro dei dibattiti. Prima il DAS della Mercedes, poi le prestazioni un pò deludenti della Ferrari ed infine la Racing Point molto simile alla Mercedes del 2019.

Racing Point e Mercedes

Quello che non è passata inosservata durante i primi tre giorni d test è la somiglianza tra la monoposto rosa e la Mercedes W10 di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas del 2019.

Sicuramente, Andy Green non ha fatto mistero del fatto che la scuderia britannica abbia preso ispirazione dalla Freccia d’Argento dello scorso anno e parla della sua nuova Racing Point “Valeva la pena correre dei rischi e prendere ispirazione dalla monoposto più veloce in pista“.

Quello che abbiamo sicuramente avuto modo di notare è che la RP20 di Sergio Perez e Lance Stroll è subito sembrata essere molto competitiva, piazzandosi nella parte alta della classifica per quanto riguarda i tempi dei primi tre giorni di test.

La filosofia adottata in casa Stroll non è però piaciuta agli avversari, infatti, secondo alcune indiscrezioni, la Renault, scuderia di Daniel Ricciardo e Esteban Ocon, starebbe preparando un reclamo proprio contro la Racing Point. Infatti, dal regolamento non è permesso utilizzare parti aerodinamiche di un’altra scuderia, e il team francese crede che Racing Point abbia fatto proprio questo, utilizzando parti della vecchia Mercedes.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *