F1 2020| GP di Toscana Ferrari 1000 – Vince Lewis Hamilton! 2° Bottas, 3° Albon!

AGGIORNA LA PAGINA PER LA DIRETTA

LEWIS HAMILTON VINCE IL GP DI TOSCANA FERRARI 1000!

1 Lewis Hamilton (Mercedes) LEADER

2 Valtteri Bottas (Mercedes) +4.880

3 Alexander Albon (Red Bull) +8.064

4 Daniel Ricciardo (Renault) +10.417

5 Sergio Perez (Racing Point) +15.650

6 Lando Norris (McLaren) +18.883

7 Daniil Kvyat (Alpha Tauri) +21.756

8 Charles Leclerc (Ferrari) +28.345

9 Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) +29.770

10 Sebastian Vettel (Ferrari) +29.983

11 George Russell (Williams) +32.404

12 Romain Grosjean (Haas) +42.036

13 Lance Stroll (Racing Point) RITIRATO

14 Esteban Ocon (Renault) RITIRAT0

15 Nicholas Latifi (Williams) RITIRATO

16 Kevin Magnussen (Haas) RITIRATO

17 Antonio Giovinazzi (Alfa Rome) RITIRATO

18 Carlos Sainz (McLaren) RITIRATO

19 Max Verstappen (Red Bull) RITIRATO

20 Pierre Gasly RITIRATO

48/59: Ma Bottas non ci sta e si riprende la seconda posizione, adesso Ricciardo deve difendersi da Albon.

47/59: DANIEL RICCIARDOOOO! Si prende la seconda posizione

Gara da ricostruire, si riparte da zero

Si riparte con Safety Car

La gara riprenderà alle 17:12. Intanto Kimi Raikkonen è sotto investigazione, per quanto riguarda la Racing Point, l’incidente potrebbe essere stato causato da un cedimento della gomma.

BANDIERA ROSSA

44/59: SAFETY CAR. Incidente per la Racing Point di Lance Stroll

36/59: Ferrari imbarazzante, ottavo Leclerc e undicesimo Vettel

28/59: Pit stop per Ricciardo, intanto Leclerc sta provando a ricostruire la sua gara

23/59: Ricciardo va più veloce di Stroll e già c’è odore di podio per l’australiano

20/59: Leclerc sverniciato da Ricciardo e Albon, scende in sesta posizione

18/59: Stroll supera Leclerc, la macchina non va… Ricciardo si mette a caccia della Rossa per il quarto posto

15/59: Grande Ricciardo, staccatona alla San Donato e si mette in quinta posizione. Leclerc resiste in terza e Vettel si mette in undicesima posizione.

10/59: Lewis Hamilton si è preso la prima posizione, Leclerc terzo

9/59: Ci siamo, ripartiranno dalla griglia di partenza, fuma tanto la monoposto di Lewis Hamilton

15:55: Si riparte dalla griglia di partenza, un’occasione per Charles Leclerc. intanto Latifi, Magnussen e Giovinazzi saranno investigati dopo la gara

15:54: Esteban Ocon non riprenderà la gara a causa di un surriscaldamento dei freni

La gara riprenderà alle 15:55

Tutte le auto sono ferme ai box, ancora tutto fermo

8/59: BANDIERA ROSSA

7/59: Gara ripartita, ma è c’è già subito un altro incidente, di nuovo Safety Car. Questa volta coinvolti Carlos Sainz, Antonio Giovinazzi, Romain Grosjean e la Williams di Nicholas Latifi

4:/59: Safety Car ancora in pista, Valtteri Bottas è primo, seguito subito da Hamilton, terzo Charles Leclerc. Scivolato in diciottesima posizione Sebastian Vettel

1/59: Partiti e già primo grande colpo di scena, fuori Verstappen e Kvyat. Safety Car

15:10: Si parte! GIRO DI FORMAZIONE!

15:05: Parliamo delle gomme, secondo Pirelli la strategia sarà su due soste, partire con gomma soft e poi passare alla medium dopo 19 giri, altri 21 giri e di nuovo medium e finire con gomma Soft.

15:05: I meccanici della Red Bull sono a lavoro sulla monoposto di Max Verstappen!

Buongiorno e benvenuti in questa domenica di motori, la Formula Uno correrà al Mugello, un circuito storico, bello, che ci lascia sempre a bocca aperta. Oggi Ferrari correrà con una livrea particolare, vintage.

Il nono appuntamento coincide anche con la millesima gara di Scuderia Ferrari, anche se quest’anno è difficile per le Rosse. Per quanto riguarda il meteo, è previsto bel tempo per tutta la durata del Gran Premio.

Il circuito è di proprietà della Ferrari dal 1988 ed ha tutte le caratteristiche dei circuiti degli anni 80. si arriva alle “Arrabbiate” in pieno e l’unica possibilità di sorpasso è la curva di San Donato dopo un rettilineo di 1.141 metri.

Nessuna novità per Ferrari, anche se ieri Charles Leclerc ha fatto un mezzo miracolo chiudendo in quinta posizione. Se ti sei perso le qualifiche tranquillo, ti lascio il link con la griglia di partenza qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *