Mattia Binotto pessimista sulla Ferrari del 2020

Manca ormai poco alla presentazione ufficiale della Ferrari e il team principal, Mattia Binotto è pessimista sul 2020.

“potrebbero volerci ancora anni, prima che la Ferrari possa tornare a vincere regolarmente” Queste le parole del team principal Mattia Binotto che parla della nuova ferrari con un pò di amarezza.

Non ci siamo ancora:

La Rossa, lo sappiamo tutti, non vine un titolo costruttori dal 2008, ancor più lontano il Mondiale Piloti, con un Kimi Raikkonen incoronato re nel lontano 2007.

Da allora il buio più totale.

Anni di vittorie Mercedes, regina indiscussa e imbattibile, errori, troppi errori. Dalle strategie sbagliate, al muretto box e infine, a Sebastian Vettel in lotta con Charles Leclerc.

Il disastro al gran premio del Brasile

Binotto pessimista sul 2020:

“Ci vorranno ancora anni prima che la Ferrari possa raggiungere Mercedes”.

L’obbligo è sicuramente quello di vincere o almeno provarci, ma è convinto che ancora c’è tanta strada da fare e quest’anno non sarà l’anno della Ferrari.

Continuano quindi le indiscrezioni sulla Ferrari che potrebbe non essere all’altezza di lottare con i top team quest’anno.

A farci pensare in negativo è anche l’ultima indiscrezione arrivata da Maranello, secondo cui gli ingegneri della Rossa non si riterrebbero soddisfatti della Ferrari in fase di sviluppo, grazie al Progetto 671.

Ovviamente ci vuole ancora un pò per vederla in pista a tutti gli effetti.

La scopriremo l’11 di febbraio, giorno nel quale verrà presentata ufficialmente a Maranello ma su pista la vedremo il 19 febbraio per la prima giornata di test di Barcellona, in attesa della stagione 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *