Il Weekend australiano è stato negativo per la Ferrari, ma c’è molta positività al riguardo e si spera che la situazione possa cambiare in Bahrain

Sicuramente una Ferrari che non è stata delle migliori in questo inizio di gran premio, lenta e molto opaca rispetto alle aspettative, un Sebastian Vettel che non è riuscito ad arrivare sul podio preceduto da Max Verstappen alla guida della sua RB15 e un Charles Leclerc al suo esordio in Ferrari, sicuramente molto emozionato che si posiziona in quinta posizione, subito dietro il compagno di squadra.

Il Bahrain:

Il quattro volte campione è però molto positivo circa le sorti della Rossa in Bahrain, gara che si disputerà il 31 marzo alle 17:10 ora locale,  e crede quindi che possa essere ribaltata la situazione per la Ferrari.

Durante la sessione dei test di Barcellona ci eravamo sicuramente lasciati con una Ferrari davvero in forma,  con un buon bilanciamento e una forza davvero incredibile, ma che però è venuta a mancare a Melbourne,  durante il GP di Australia, il tedesco ricorda, in un’intervista che anche che lo scorso anno avevamo lasciato l’Australia con diversi problemi alla SF71H, un circuito quindi che non piace molto alla rossa, che preferisce le curve veloci.

I problemi, infatti,  lo scorso anno erano presenti già durante le qualifiche, ma sono stati successivamente risolti prima della gara del Bahrain, quest’anno sarà lo stesso?

Ovviamente questo non si sa, quello che però è certo è che in casa della scuderia di Maranello si presenta un clima molto fiducioso e si spera quindi nel cambiamento già durante la sessione di prove libere in Bahrain.

Quest’anno però in lotta per il mondiale ci sarà sicuramente anche la Redbull, considerata proprio la terza forza mondiale, quindi diventerà ancora più difficile stare al passo con loro, in tutto quindi i piloti in lotta per il mondiale saranno proprio sei.

L’appuntamento è per il 31 marzo in Bahrain, segui tutta la gara in diretta proprio qui, su F1racegp.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *