Formula Uno: GP Australia – ricostruzione della gara di Sebastian Vettel – per lui niente podio, chiude in quarta posizione

Parte dal terzo posto Sebastian Vettel con la sua SF90, una gara complicata per lui fin dall’inizio, non riesce  a recuperare posizioni, bensì a perderne una quando arriva Max Verstappen, da dietro che conquista la terza posizione facendolo scivolare in quarta, poco dopo il trentesimo giro.

Dal pit stop;

Un pit stop che arriva praticamente subito dopo la partenza, al quindicesimo giro, inaspettatamente, riparte quindi con gomma gialla, una strategia sbagliata quella di Ferrari? Ancora è troppo presto per dirlo sicuramente, quello che è certo è che al giro 43, poco prima dalla fine Vettel esordisce in un team radio, dove pone una domanda l suo ingegnere Riccardo Adami, quello che si chiede il tedesco è “perché siamo così lenti?” ed è proprio vero, si tratta di una Ferrari molto lenta che non riesce ad andare avanti e che ha evidenti difficoltà, soprattutto in curva.

Ma cosa è successo alla Rossa?

La domanda di Seb è sicuramente una domanda che ci siamo posti in tanti, a preoccuparci è anche la risposta del team, anche se in realtà Albert Park non è una pista molto affiatata con le caratteristiche della Rossa, che preferisce le curve veloci.

La verità arriverà il 31 marzo in Bahrain,  come afferma anche Mattia Binotto.

L’appuntamento in Bahrain, domenica 31 marzo alle 17:10 (ora italiana)

Qui arriveranno sicuramente delle risposte per tutti i tifosi Ferrari,  in pista già venerdì 29 marzo con le prime prove libere dalle 12:00 alle 16:00, sabato, invece sarà la volta delle qualifiche alle 16:00, domenica invece, inizia lo spettacolo con la gara, in diretta dalle 17:10.

Il problema è stato causato dalle gomme?

Potrebbe essere stato un problema di gomme la causa della lentezza di Seb, che non è riuscito a risalire in classifica dopo il pit stop, ma la risposta arriverà il 31 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *