F1, Binotto: “Dopo la gara di Monza, andai prima da Vettel”

Il gran premio di Monza 2019, chi non lo ricorda? emozione pura. Un gran premio che ha riportato una vittoria in Italia della Ferrari dopo tanto tempo. A vincere, Charles Leclerc.

Il gran premio di Italia per gli appassionati di Formula Uno è sicuramente stato uno dei gran premi più belli, che ci ha fatto scendere qualche lacrima, emozione pura fino alla bandiera a scacchi e una vittoria che non compariva nell’albo d’oro dal 2010.

A ricordare la gara, recentemente è stato anche il team principal della Ferrari, Mattia Binotto:

Mattia ha raccontato quella giornata, soprattutto un particolare alla fine della gara: “A fine corsa sono andato per prima cosa da Sebastian, mi è sembrato importante farlo, quel giorno era stato anche sfortunato. Certo, aveva commesso un errore ma aveva anche recuperato delle posizioni guidando velocemente, anche per lui Monza poteva essere una bella gara, sarebbe stato possibile anche per lui un podio in quella giornata, era importante quindi stargli vicino“.

Poi Binotto parla anche delle emozioni provate da Charles Leclerc: “Dopo sono andato da Charles, che con la gara di SPA (Belgio) era diventato il pilota più giovane delle Ferrari ad aver mai vinto un gran premio. La doppietta poi, è arrivata una settimana dopo con il gran premio di Monza. Un podio fantastico, davanti a tanti tifosi. E’ stato bellissimo, ed era molto felice. Quello sarà un momento che ricorderà per sempre“.

Ed è stato proprio Charles Leclerc, in questi giorni ad organizzare un campionato di beneficenza per poter raccogliere dei fondi per la lotta al Coroanvirus.

A vincere la prima gara è stato il pilota della Red Bull Alexander Albon. Erano presenti invece in pista numerosi piloti della classe regina, come Antonio Giovinazzi, lo stesso Charles, Alexander Albon, Lando Norris, ma anche piloti di F2 e Moto GP. In pista “virtuale” anche il fratello di Charles, Arthur Leclerc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *