Binotto: “E’ un risultato di squadra non solo dei piloti”

Il Gran Premio di Spagna per Ferrari si è concluso nel migliore dei modi, con un quarto posto di Charles Leclerc che però sognava il podio e un settimo posto di Carlos Sainz che mettono la Ferrari a soli cinque punti di distacco dalla McLaren nel mondiale costruttori.

Dopo i festeggiamenti però, la soddisfazione del team principal Mattia Binotto è stata offuscata dalle polemiche legate alla rinascita della Rossa, messa a paragone con quella del 2020.

Mattia Binotto

Non ha amato la frase pronunciata durante la diretta da uno dei commentatori, la frase incriminata era “Date una macchina a questo ragazzo” .

Immediata la risposta del team principal di Ferrari che ha sottolineato che nessuno all’interno del team e fuori mette in dubbio il valore di Charles e Carlos, ha aggiunto però che è anche merito di tutta la squadra se la Ferrari ha fatto passi avanti, ecco le sue parole al riguardo: “Charles ha fatto una bellissima gara ma bisogna riconoscere il lavoro della squadra. Questo è un risultato di squadra, non solo dei piloti. Rispetto allo scorso anno la macchina è migliorata, l’anno scorso siamo stati doppiati, i passi avanti si vedono. Mi dispiace sentire dei commenti che non danno merito al team ma soltanto ai piloti”.

Le parole di Sainz e Leclerc

Una volta chiarita l’incomprensione…

Mattia torna a parlare poi del ritmo eccellente della SF21 e della prestazione ottenuta durante la giornata di oggi: “Su questa pista abbiamo qualcosa in più di McLaren. Ci sposteremo a Monaco e poi vedremo lo sviluppo. I nostri piloti sono forti e possiamo contare su di loro, peccato per Carlos, oggi aveva un buon ritmo gara. Nelle strategie la nostra squadra si è sempre comportata bene mentre altri hanno fatto errori, forse non siamo i più veloci ma i più consistenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *