Mercedes: danni alla vettura di Hamilton in Australia – sarebbero stati provocati da un cordolo

Il gran premio di Australia è ormai finito da qualche giorno, sicuramente se ne è parlato molto però, ed è ancora molto attuale, si è parlato del danno alla monoposto di Daniel Ricciardo poco dopo l’inizio della prima gara della stagione, si è parlato di una Ferrari molto più spenta rispetto a quella dei test di Barcellona, di un Valtteri Bottas particolarmente in forma, però proprio poche ore fa è giunta una notizia riguardante la Mercedes W10 di Lewis Hamilton.

Già dal giorno del gran premio si sospettava un possibile danno alla monoposto del cinque volte campione, ma rientrato in casa il team ha analizzato meglio la monoposto, giungendo quindi alla conclusione che il danno causato alla monoposto di Lewis, potrebbe essere stato causato da un cordolo, probabilmente il danno è avvenuto al quarto giro, dei cinquantotto previsti, quindi è diventato impossibile per lui stare al passo del suo collega Bottas ma è comunque riuscito a mantenere la posizione e a salire sul podio.

Questa ipotesi è sicuramente la più accreditata, anche perché durante il corso della gara non sono stati pochi gli imprevisti a cui hanno dovuto far fronte i piloti, uno tra tutti sicuramente quello di Daniel Ricciardo che all’esordio con la Renault ha danneggiato irrimediabilmente la R.S 19, che è stato costretto al ritiro poco dopo la partenza.

Il danno al fondo della vettura di Hamilton non l’ha sicuramente aiutato però ha fatto un ottimo lavoro, riuscendo comunque a portare la sua macchina fino alla fine e soprattutto a farla salire sul gradino del primo podio della stagione, nonostante tutti i problemi e nonostante il pit stop anticipato solo al sedicesimo giro a fronte dei cinquantotto.

L’appuntamento con la Formula Uno torna in Bahrain il 31 di marzo alle 17:10 con la seconda gara del 2019, non perdetevela, in live su F1racegp!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *